Genius 7419 punti

DNA


Il DNA cioè Acido Deossiribonucleico è una macromolecola costituita da carbonio, idrogeno, azoto e fosforo. Anche la sua struttura, come quella delle altre macromolecole organiche è ripetitiva e per questo relativamente semplice. Nel 1944 alcune ricerche avevano chiaramente indicato che le istruzioni che determinano i caratteri ereditari risiedevano nella materia del nucleo. Sottoposta all’analisi chimica, essa risultava formata da vari componenti come zuccheri, acido fosforico e basi azotate. Dopo 10 anni due giovani scienziati, l’americano Watson e l’inglese Crick, in una folle caccia tra diversi scienziati in competizione tra loro, svelarono la struttura del DNA in un famoso articolo pubblicato nel 1953. Essi per primi idearono un modello in base al quale la molecola del DNA è costituita da due catene appaiate e avvolte a elica, ciascuna formata dalla successione di monomeri, chiamati nucleotidi. Ogni nucleotide è formata da:
  • • Un gruppo fosfato che indicheremo nelle figure con la lettera P del fosforo;
    • Uno zucchero a 5 atomi di carbonio, detto anche pentoso;
    • Una base azotata, cioè una molecole contenente azoto.

Nel DNA il pentoso è il deossiribosio e le basi azotate sono quattro: Adenina, Timida, Citosina e Guanina. Le due catene di nucleotidi sono disposte l’una parallelamente all’altra e sono tenute insieme da deboli legami idrogeno fra coppie di basi azotate contrapposte; le due catene, infine, si avvolgono a spirale a formare la doppia elica.

L’RNA è anch’esso formato da nucleotidi: lo zucchero, però, è il ribosio, che differisce dal deossiribosio per un atomo di ossigeno in più, mentre le quattro basi azotate sono le stesse del DNA tranne una, l’uracile, che nell'RNA sostituisce la timida. Diversamente dal DNA, L’RNA non è a doppia elica: esso, infatti, è costituito da un’unica catena.

Hai bisogno di aiuto in Scienze per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email