Ominide 4863 punti

Wundt e la nascita della psicologia scientifica

La psicologia si afferma ufficialmente come scienza, distaccandosi dalla filosofia nel 1879, quando Willhelm Wundt fonda a Lipsia il primo laboratorio di psicologia sperimentale.
La psicologia si è affermata relativamente tardi come scienza rispetto alle altre discipline, quali ad esempio la biologia e la fisica, per varie motivazioni quali ad esempio la difficoltà nel definire l’oggetto di studio e nella misurazione (presupposto fondamentale per una disciplina scientifica) delle attività mentali.
Wundt faceva parte della corrente psicologica dell’associazionismo e aveva un approccio atomista ed elementi sta: lo psicologo sosteneva che così come gli organismi viventi sono costituiti da molecole e atomi, così anche le attività mentali sono costituite da elementi più piccoli che possono essere analizzati e studiati scientificamente. In particolare, Wundt sosteneva che la percezione fosse costituita da una somma di sensazioni (tale teoria fu smentita successivamente con la scoperta del movimento stroboscopico che dimostra che percepiamo anche delle cose che non ci sono realmente: se la percezione fosse una semplice somma di elementi ciò non dovrebbe accadere, in realtà, tra sensazione e percezione si verificano anche altri processi), a tal proposito, il metodo adottato da Wundt era quello dell’introspezione analitica.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email