LMD di LMD
Ominide 50 punti

Sigmund Freud e la psicoanalisi

Sigmund Freud era un medico, neurologo e psicoanalista austriaco, fondatore della psicoanalisi.
La psicoanalisi nasce intorno al 1900 con la pubblicazione di un libro intitolato "L'interpretazione dei sogni" scritto da Sigmund Freud. Questo testo, basilare per la nascita della psicoanalisi, afferma che nell'uomo esiste una parte irrazionale, non logica e non conoscibile, di cui noi non siamo consapevoli.
Dopo la pubblicazione del libro di Freud, in cui viene definito il termine psicoanalisi, quest'ultima diventa un vero e proprio movimento culturale, infatti, la ritroviamo nella pittura, nella cinematografia e nella letteratura.
La psicoanalisi si può definire un metodo di cura terapeutico, una teoria, un sistema che spiega la nostra personalità, una visione culturale, un modo di interpretare la società e il mondo attraverso le correnti delle arti.

Sigmund Freud si interessò all'ipnosi, metodo da lui utilizzato per curare una sua paziente affetta da un trauma psicologico che le impediva di muovere un arto e non riusciva a bere a causa della fobia per l'acqua.
Freud per poter curare la paziente utilizza il metodo dell'ipnosi, attraverso il quale si allenta il controllo della coscienza.
Ad un certo punto Freud abbandona l'ipnosi principalmente per tre motivi:
1)non tutti sono ipnotizzabili;
2)Nonostante una persona si ipnotizzata c'è un nucleo che resiste e non è manovrabile attraverso l'ipnosi;
3)L'ipnosi è un metodo direttivo, quasi autoritario, e secondo Freud dare ordini e contro produttivo.

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email