Ominide 1796 punti

Costanze percettive


La costanza percettiva è la capacità del nostro sistema di attribuire una certa invarianza a stimolazioni che variano notevolmente, quindi attribuiscono una stabilità dove non esiste. Le costanze percettive possono essere di vario tipo, quelle maggiormente trattate sono quelle di forma, grandezza, di colore e luminosità.
Costanza di forma: fenomeno che ci permette di riconoscere oggetti, persone, nonostante non li vediamo dal punto di vista diverso quindi che cambiano la loro forma ma li percepiamo come medesimi. Esempio la porta che si apre cambia forma. Sono delle correzioni che il sistema percettivo applica all'informazione visiva.
La costanza di grandezza: è la tendenza che abbiamo a inferire la dimensione degli oggetti dando per scontato che sia costante, nonostante l'immagine varia. Non è solo ciò che vediamo che conta, conta la relazione tra questi diversi indizi, connessione stretta tra distanza percettiva e grandezza percettiva.
Uso distanza percepita per inferire sulla grandezza.
Costanza cromantica: tendiamo a percepire gli oggetti famigliari come colorati in un certo modo, nonostante i colori cambino. Nonostante si modifichino le lunghezze d'onda degli oggetti la nostra percezione del colore non varia proprio perchè abbiamo già associato un colore a quell'oggetto.
Costanza di luminosità: percepiamo l'oggetto di luminosità costante nonostante illuminazione cambia.
Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email