Il bisogno ed il riconoscimento


Tutti noi vogliamo essere riconosciuti come persone uniche e particolari.
Questa necessità nasce nell’infanzia quando il neonato ha bisogno, per la sua stessa sopravvivenza, di contatto, carezze, tenerezza e amore; da adulti questo si trasforma in un bisogno di riconoscimento sociale che avviene a livello verbale e simbolico.
Nell’A.T. questo bisogno di riconoscimento sociale verbale e simbolico viene definito carezza (stroke) e può avvenire attraverso parole (complimenti, rimproveri, critiche, rimostranze) intonazioni della voce, gesti, cenni.
Le carezze possono essere positive o negative, condizionate e incondizionate.

Le carezze negative sono segnali che:

    generano piacere e gradimento
    valorizzano e appagano
    danno soddisfazione
Esempi:
“Questo abito ti sta benissimo”
“Sei davvero molto preparato”
“Il tuo tema è perfetto”
    generano ansia
    creano insoddisfazione e frustrazione

Esempi:
“Hai un pessimo carattere”
“La matematica non è per te”
“Questo è un lavoro pessimo”

Le carezze condizionate esprimono:

    verità e giudizi definitivi sulla persona
    non sono rinegoziabili
    Non sono assolute e definitive
    sono valide in modo circoscritto al momento o alla situazione
    possono essere messe in discussione

    positive
    creano benessere
    stimolano la ripetizione dell’azione
    aumentano l’autostima
    incitano chi le riceve a proseguire

Esempi:
“Sei una persona molto creativa”
“I tuoi consigli sono sempre preziosi”
Esempi:
“Il lavoro che hai svolto è stato molto efficace”
“La riunione di ieri è stata organizzata bene”

negative

    Sono le più dannose e distruttive
    Provocano la chiusura nella comunicazione
    Non favoriscono cambiamenti né miglioramenti
Esempi:
“Sei un irresponsabile”
“Non sei proprio in grado”
Sono meno dannose delle incondizionate
Analizzano la situazione o il comportamento del momento e non la persona

Esempi:
“Oggi hai una brutta cera”
“Con quel cliente non sei stato convincente”

Hai bisogno di aiuto in Psicologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Bisogno: caratteristiche e classificazione