Elo1218 di Elo1218
Ominide 1492 punti

Romanticismo – Origini e caratteristiche principali


La parola Romantica fu utilizzato per la prima volta in Inghilterra verso la meta del Seicento, in senso spregiativo e per deridere tutto ciò che vi era di fantastico, assurdo e artificioso negli antichi romanzi cavallereschi e pastorali. Nel Settecento il termine perse parte della propria accezione peggiorativa e iniziò ad essere applicato a vari ambiti come: descrizione di paesaggi selvaggi e malinconici, ad emozioni soggettivi, o a tutto ciò che era vago e indefinito.

Il Romanticismo è stato un movimento artistico, musicale, culturale e letterario sviluppatosi nel 1800. I critici letterari hanno accettato che il romanticismo nacque in Germania con il movimento dello “Sturm und Drang” (tempesta e impeto). Molti pensano sia nato in Inghilterra a seguito della rivoluzione industriale, il sentimento contrapposto alla ragione si sottolineava nelle loro poesie sepolcrali. Altri pensano sia nato in Francia con le idee illuministe di Rousseau e a seguito del declino illuministico; altri ancora in Italia con Foscolo e Alfieri.

Temi caratteristici di questo movimento sono:

Negazione della ragione illuminista: gli autori romantici rifiutarono l’idea illuminista della ragione, poiché questa non si è rivelata in grado di spiegare la totalità del mondo e la realtà nella loro complessità; nell’era romantica assumono un ruolo fondamentale i sentimenti, la follia, il sogno, le visioni;

Esotismo: è una fuga dalla realtà, che può essere temporale o spaziale, e perciò rivolge il proprio interesse verso mete lontane dai luoghi di appartenenza o a epoche diverse da quella attuale;

Soggettivismo e individualismo : con l’abbandono della ragione illuministica tutto ciò che circonda l’uomo, la natura, non ha più una sola, unica, razionale chiave di lettura, e così si approda alla concezione per cui ogni uomo riflette i propri turbamenti e il proprio io, nella natura;

Concetto di popolo e nazione;

Ritorno alla religiosità e alla spiritualità, ma anche al misticismo e alla superstizione;

Studio della storia.

Mentre nel Settecento l’uomo illuminista veniva considerato essere razionale sempre dotato di dignità, in età romantica si recupera una visione dell’uomo in costante cambiamento.
Aspirazione prediletta del Romanticismo è il mito dell’infanzia: il mondo infantile è un paradiso perduto di innocenza e purezza, caratterizzato da un benefico senso di meraviglia e stupore.
Le opere romantiche conferiscono grande importanza ai loro protagonisti, visti come eroi eccezionali.
Il Romanticismo non è contrapposto all’illuminismo, ma ne sviluppa la parte finale, quindi è un completamento; fa capire che per essere felici non ci vuole solo la ragione ma anche i sentimenti.
Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email