Ominide 2537 punti

Il romanticismo: La corrente e le differenze dal Neoclassicismo

Con il termine Romanticismo si indica il movimento filosofico, letterario e artistico che iniziò in Germania negli ultimi anni del secolo XVII, ebbe la sua massima fioritura nei primi decenni del secolo XIV e costituì l’impronta propria di questo secolo. Il significato corrente del termine romantico che significa sentimentale, deriva tutto da uno degli aspetti più appariscenti del movimento romantico, cioè dal valore di esso attribuito al sentimento: una categoria spirituale che l’antichità classica aveva disprezzato o ignorato, che il settecento aveva riconosciuto nella sua forza e che nel romanticismo acquista un valore predominante. Lo possiamo definire come quel movimento che rivaluta il sentimento e le passioni contro ogni razionalismo, sostiene la scoperta dei valori spirituali della religione,il ritorno alle culture nazionali e alle loro radici. I romantici non vogliono imitare i classici, invece affermano il carattere individuale dell’opera d’arte. Nei generi letterari del Romanticismo, predomina l’espressione del sentimento individuale.

E’ da considerare inoltre che mentre il neoclassicismo è uno stile internazionale e quindi rifiuta le espressioni locali considerandole folkloristiche, ossia di livello inferiore; il romanticismo si presenta con caratteristiche differenziate da nazione a nazione, così di fatto risultano differenti il romanticismo inglese da quello francese, o il romanticismo italiano da quello tedesco. Il romanticismo a differenza del neoclassicismo non è uno stile, in quanto non si forma su dei principi formali definiti

Hai bisogno di aiuto in Contesto Storico Letterario 800?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email