Università, guida alla compilazione del piano di studi

Andrea Carlino
Di Andrea Carlino

A seconda della tipologia di facoltà, lo studente universitario deve presentare un piano di studi, cioè l'elenco delle attività formative che intende seguire nei diversi anni di corso e per le quali deve superare gli esami di profitto per essere ammesso all'esame finale di laurea.
Lo studente è tenuto a compilare il piano di studio, relativo all'anno a cui è iscritto nel corrente anno accademico, per scegliere le attività formative opzionali e modificare, eventualmente, le attività formative opzionali scelte negli anni accademici precedenti.
Prima di compilare il piano di studio bisogna verificare le attività formative e gli eventuali curricula previsti dal corso di laurea. Non solo. Bisogna anche capire quali insegnamenti a libera scelta sono attivi per l'anno accademico corrente e in quali corsi di laurea sono impartiti.

La somma di esami obbligatori ed esami a scelta costituisce il piano di studi del singolo studente fino al raggiungimento dei 180 crediti previsti per la laurea triennale o 120 per la laurea magistrale.
Tutti gli esami (obbligatori e non) sono indicati nel Manifesto degli studi dell'università che funge da guida per lo studente in funzione della compilazione on-line del piano di studi. I piani di studi proposti sono sottoposti all'approvazione dei Consigli di Classe/Facoltà, che decidono tenuto conto delle esigenze di formazione culturale e di preparazione professionale dello studente.


Piano di studio 2017

La presentazione dei piani di studio è esercitabile nell'ambito delle discipline insegnate e cioè di quelle che la Facoltà abbia ritenuto di attivare, purché sia rispettato il numero complessivo degli insegnamenti o dei crediti formativi universitari stabilito dal vigente ordinamento per l'ammissione all'esame di laurea. La scelta è estesa alla scelta di discipline attivate presso altre Facoltà della stessa Università.

Esami obbligatori e esami a scelta nel piano di studi
Ci sono esami, dunque, obbligatori che devono necessariamente essere superati per poter terminare il proprio percorso di studi. Poi ci sono quelli a scelta, inseriti all'interno di attività didattiche più o meno numerose. Infine ci sono i crediti liberi che rappresentano gli esami a totale discrezione degli studenti.
Per la compilazione del piano di studi si consiglia di contattare il Tutor o il Coordinatore del corso di laurea scelto. E' anche possibile chiedere al proprio corso di laurea il riconoscimento di crediti per certificazioni informatiche; certificazioni linguistiche; certificazioni di altre attività svolte e attinenti al corso di laurea a cui sei iscritto.

Piano di studi 2017 on line

Fino a poco tempo fa il piano di studi era cartaceo. Oggi, invece, all'atto di immatricolazione ad un corso di laurea si può ottenere anche il modello online dove è possibile inserire le materie e verificare l'acquisizione dei crediti necessari all'esame di laurea.
Commenti
Consigliato per te
Test orientamento universitario by Almalaurea
Skuola | TV
Prima volta: tutte le difficoltà che si possono incontrare

Ospite in studio una psicosessuologa che ci parlerà delle difficoltà che ragazzi e ragazze possono incontrare durante la loro prima volta.

22 novembre 2017 ore 16:30

Segui la diretta