Come entrare in Accademia Militare: bandi, requisiti, informazioni

Nissolino Corsi
In collaborazione con Nissolino Corsi

Diventare ufficiale dell’Esercito, della Marina, dell’Aeronautica, dei Carabinieri o della Guardia di Finanza non è necessariamente una questione da ‘grandi’, da gente con la laurea in tasca. Per chi, infatti, vede il proprio futuro solo e soltanto con una divisa, in ruoli di livello superiore, c’è una valida alternativa per bruciare le tappe ed entrare subito nel mondo delle Forze Armate dalla porta principale. Si chiama Accademia Militare. Anzi, è forse la strada maestra per chi ha da poco preso il diploma. Il percorso di studio e formazione in Accademia Militare dura 5 anni. Al termine di questo percorso si ottiene una laurea magistrale e il grado di Tenente. I vantaggi sono evidenti: innanzitutto la possibilità di intraprendere una carriera lavorativa ricca di esperienze e soddisfazioni (con uno stipendio base fin dal primo mese di Accademia Militare), ma anche la possibilità di ricevere una preparazione culturale tra le migliori in Italia, grazie alla quale vengono sviluppate competenze gestionali funzionali al comando. Tra il dire e il fare, però, c’è un ostacolo: il concorso. Per entrare in una Accademia Militare italiana bisogna superare una selezione. Ecco, dunque, una rapida guida sui requisiti da possedere e sulle procedure per tentare l’accesso all’Accademia Militare.

Come orientarsi: la Scuola di Preparazione Nissolino Corsi

Partiamo col dire che, per superare il concorso ed entrare in una Accademia Militare è indispensabile sapere con precisione come e quando muoversi. Ogni accademia ha le sue caratteristiche e i suoi obiettivi specifici. Bisogna avere le idee chiare su quello che si troverà una volta entrati. Per questo ci è sembrato opportuno fare anche una panoramica dell’offerta didattica delle singole ‘scuole’. Anche se, per avere tutte le informazioni necessarie, basterebbe rivolgersi a chi ha fatto dell’orientamento e della preparazione specifica per i Concorsi Militari il suo marchio di fabbrica. Come la Scuola di preparazione Nissolino Corsi. Circa 50 sedi, distribuite in 18 regioni d’Italia, dove avere un supporto costante sia nella fase di scelta della carriera in divisa più adatta (con notizie aggiornate e un servizio di consulenza personalizzato) sia nella fase di preparazione del concorso (con corsi, in aula e online, supporti didattici, assistenza burocratica e simulazioni delle prove concorsuali). A parlare sono i numeri: chi si rivolge al Centro Specializzato Nissolino Corsi ha molte più chance di passare al primo colpo, come è emerso dal primo Osservatorio sulle professioni in divisa, nato dalla collaborazione tra la scuola di preparazione Nissolino Corsi e il portale degli studenti Skuola.net.

Come entrare all’Accademia Militare di Modena: supera il concorso per laurearti e diventare Ufficiale dell’Esercito

Per tentare il concorso d’accesso all’Accademia Militare di Modena bisogna avere un’età compresa tra i 17 e i 22 anni (non compiuti), la cittadinanza italiana e il possesso di un diploma quinquennale (in pratica la maturità); questi sono requisiti comuni a tutte le accademie. Il bando, in genere, esce ogni anno tra gennaio e febbraio. Le selezioni consistono in: una prova preselettiva (con test logico-matematici e di cultura generale), uno scritto d’italiano, l’accertamento della conoscenza della lingua inglese, una prova orale di matematica, una prova orale (facoltativa) su un’altra lingua straniera; a cui vanno aggiunti test di efficienza fisica, accertamenti psico-fisici e attitudinali e un tirocinio di verifica; inoltre, per chi vuole entrare nel Corpo Sanitario, c’è da sostenere anche uno scritto di selezione in biologia, chimica e fisica. Sono quattro i percorsi didattici previsti dall’ Accademia Militare di Modena, a seconda del Corpo di destinazione, alla fine dei quali si ottiene il grado di Tenente e una delle seguenti lauree: Scienze Strategiche per gli Ufficiali delle Varie Armi, del Corpo di Amministrazione e Commissariato e dell’Arma Trasporti e Materiali; Ingegneria per gli Ufficiali del Corpo degli Ingegneri dell’Esercito; Medicina e Chirurgia, Chimica e Tecnologie Farmaceutiche o Medicina Veterinaria per gli Ufficiali del Corpo di Sanità.

Ulteriori informazioni relative al funzionamento dell’Accademie Militare di Modena e all’iter concorsuale sono reperibili sul blog Concorsiesercito.it.

Accademia Navale di Livorno: supera il concorso per laurearti e diventare Ufficiale della Marina

Leggermente più articolato il funzionamento dell’Accademia Navale di Livorno. A differenza dell’Esercito, per diventare Tenente della Marina Militare, passando per l’Accademia Ufficiali, ci sono ben sei percorsi differenti, a seconda del corpo di appartenenza, ognuno con la sua laurea caratterizzante: Scienze Marittime e Navali per il Corpo di Stato Maggiore; Ingegneria Civile e Ambientale per il Corpo del Genio Navale; Giurisprudenza per il Corpo di Commissariato Militare Marittimo; Scienze del Governo e dell‘Amministrazione del Mare per il Corpo delle Capitanerie di Porto; Medicina e Chirurgia per il Corpo Sanitario Militare Marittimo; Ingegneria delle Telecomunicazioni per il Corpo delle Armi Navali. Anche qui il bando esce tra gennaio e febbraio e per candidarsi bisogna avere tra 17 e 22 anni (non compiuti), la cittadinanza italiana e il diploma quinquennale. Le prove sono più o meno le stesse del concorso per l’Accademia Militare di Modena. La differenza principale è che i candidati per il Corpo Sanitario Militare Marittimo devono sostenere una prova di selezione in biologia, chimica, fisica e l’orale di biologia, mentre quelli per i Corpi Vari devono affrontare solo l’orale in matematica. Anche qui, come detto, si ottiene il grado di Tenente.
Ulteriori informazioni relative al funzionamento dell’Accademie Navale di Livorno e all’iter concorsuale sono reperibili sul blog Concorsimarina.it.

Come entrare nell’Accademia Aeronautica di Pozzuoli: supera il concorso per laurearti e diventare Ufficiale dell’Aeronautica

Sono invece cinque i percorsi didattici a disposizione di quei ragazzi che vogliono tentare la carriera nel corpo dell’Aeronautica Militare. Anche il bando di concorso Accademia Aeronautica Pozzuoli viene pubblicato all’inizio di ogni anno e possono candidarsi tutti i cittadini italiani con età compresa tra i 17 e i 22 anni (non compiuti) in possesso di un diploma quinquennale. Il superamento del concorso per l’Accademia Aeronautica di Pozzuoli prevede l’approdo in una delle cinque classi di laurea afferenti ai vari corpi specialistici: Scienze Aeronautiche per il ruolo Naviganti e il ruolo delle Armi; Ingegneria Aerospaziale, Civile o Elettronica per il ruolo Ingegneri; Giurisprudenza per il ruolo del Corpo di Commissariato Aeronautica; Medicina per il Corpo Sanitario Aeronautico. Per quanto riguarda le prove: comuni ai concorsi per le altre accademie ci sono la preselettiva (test logico-matematici e cultura generale), lo scritto d’italiano, l’accertamento della conoscenza dell’inglese, la prova orale (facoltativa) su una seconda lingua straniera, gli accertamenti psico-fisici, il tirocinio psicoattitudinale e comportamentale; caratterizzanti l’Accademia Aeronautica, invece, troviamo la prova di informatica e la prova di matematica (per tutti) a cui va aggiunta – per i concorrenti per il Corpo Sanitario – una prova scritta selettiva in biologia, chimica e fisica.
Ulteriori informazioni relative al funzionamento dell’Accademie Aeronautica di Pozzuoli e all’iter concorsuale sono reperibili sul blog Concorsiaeronautica.it.

Accademia Carabinieri di Modena e Roma: supera il concorso per laurearti e diventare Ufficiale dei Carabinieri

Per i giovani che hanno preso il diploma da poco e vogliono diventare Tenenti dei Carabinieri, iniziando quindi la carriera da ufficiale delle Forze Armate, c’è l’opportunità di formarsi all’interno dell’Accademia Carabinieri di Modena e Roma. Sono, infatti, due le sedi in cui si divide l’Accademia dell’Arma dei Carabinieri. I primi due anni del percorso didattico si svolgono a Modena, dove si consegue la laurea (di primo livello) in Scienze Giuridiche (e il grado di Sottotenente); mentre il triennio successivo viene ospitato dalla Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma, dove si conseguirà la laurea specialistica in Giurisprudenza (e, facoltativamente, anche quella in Scienze della Sicurezza interna ed esterna) nonché il ruolo di Tenente. Prima, però, c’è da affrontare il concorso. I passaggi sono quelli classici previsti per l’accesso alle altre accademie, senza però le prove specialistiche presenti in molti percorsi: c’è il test preselettivo su quesiti logico-matematici e di cultura generale, c’è lo scritto d’italiano; ci sono le prove di efficienza fisica, gli accertamenti attitudinali e quelli psico-fisici; c’è un periodo di tirocinio obbligatorio; la prova di lingua straniera è, invece, facoltativa (nessun test d’inglese obbligatorio), mentre la prova orale verte sulle materie indicate di volta in volta nel bando. Per scoprirle bisogna attendere la pubblicazione del bando, prevista per l’inizio dell’anno (gennaio-febbraio). I requisiti base per partecipare? Sono comuni a tutte le selezioni per le accademie militari: età compresa tra 17 e 22 anni (non compiuti), cittadinanza italiana e diploma d’istruzione quinquennale.
Ulteriori informazioni relative al funzionamento dell’Accademie Carabinieri di Modena e Roma e all’iter concorsuale sono reperibili sul blog Concorsicarabinieri.com.

Accademia Guardia di Finanza di Bergamo e Roma: supera il concorso per laurearti e diventare Ufficiale della Guardia di Finanza

Concludiamo il nostro excursus sulle accademie militari con l’Accademia della Guardia di Finanza. Anche in questo caso, si tratta di un’accademia con un percorso articolato in due città diverse. Per diventare tenente della Guardia di Finanza attraverso l’Accademia Militare, dopo aver superato il concorso di selezione, si passerà il primo triennio di formazione presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo (dove si potrà conseguire la laurea triennale in Scienze della Sicurezza Economico-Finanziaria, acquisendo il grado di Sottotenente). Dopodiché, i cadetti si dovranno trasferire nella Capitale, presso l’Accademia della Guardia di Finanza di Roma-Castelporziano, dove conseguiranno la laurea specialistica in Giurisprudenza (e il ruolo di Tenente). Per quanto riguarda il bando di concorso, l’Accademia della Guardia di Finanza si discosta dalle altre accademie: la sua pubblicazione, infatti, è posticipata e generalmente avviene tra febbraio e marzo. Mentre le prove da sostenere sono un po’ diverse: ci sono, comuni agli altri concorsi per le accademie, la prova preliminare (su test logico-matematici e di cultura) a cui però si aggiunge anche uno scritto di cultura generale; ci sono la prova facoltativa in lingua straniera e quella di informatica (che qui è facoltativa); le prove orali, invece, sono ben tre a cui si aggiunge una valutazione dei titoli da parte della commissione; immancabili le prove di efficienza fisica e l’accertamento dell’idoneità psico-attitudinale. I requisiti per candidarsi? Quelli non cambiano: cittadinanza italiana, diploma scolastico quinquennale, età compresa tra 17 e 22 anni (non compiuti).

Ulteriori informazioni relative al funzionamento dell’Accademie Guardia di Finanza di Bergamo e Roma e all’iter concorsuale sono reperibili sul blog Concorsiguardiadifinanza.