Università Campus Bio-Medico, ammissioni e corsi di laurea 2020/2021: tutte le informazioni

Università Campus Bio-Medico di Roma
In collaborazione con Università Campus Bio-Medico di Roma
campus bio-medico

Siamo ormai a pochissimo dalla fine dell’anno scolastico e dal tanto sudato diploma. Nonostante i mesi di pandemia mondiale, gli studenti sono infine riusciti ad arrivare al traguardo, ma qualcosa di forse ancora più importante li attende subito oltre: la scelta del proprio futuro. E chissà se proprio questo travagliato periodo non abbia portato consiglio.
Per chi sogna un domani nel campo delle scienze della Vita, dell'ingegneria e delle tecnologie per l'uomo e l'ambiente, la scelta può essere l’Università Campus Bio-Medico di Roma. Conosciuto per l’eccellente Facoltà di Medicina e Chirurgia, e per i recenti successi nella ricerca sul Coronavirus, l'ateneo offre una vasta scelta di corsi di laurea, uniti dall’unico fil rouge della cura della persona e dell’ambiente: da medicina alle professioni sanitarie, dall'ingegneria bio-medica all'ingegneria chimica per lo sviluppo sostenibile, dallo studio dell’alimentazione e delle tecnologie alimentari fino alla più recente formazione su big data e intelligenza artificiale. Scopriamo quindi nel dettaglio l’offerta formativa e le modalità di ammissione.


Università Campus Bio-Medico: le facoltà

Presso l'Università Campus Bio-Medico sono attivi dodici Corsi di Laurea e di Laurea Magistrale, suddivisi nelle Facoltà di Medicina e Chirurgia, Ingegneria e Scienze e Tecnologie per l'Uomo e per l'Ambiente. Le tre facoltà sono accomunate da un approccio interdisciplinare che consente di condividere progetti e laboratori in comuni attività di ricerca. La mission dell’ateneo è infatti formare figure professionali di alto livello nel campo delle scienze per la cura della persona, per il rispetto dell'ambiente e lo sviluppo sostenibile e per la tutela della salute, con un approccio che punta sempre all’innovazione e al benessere integrale della persona. In ogni Facoltà si privilegia lo stretto rapporto tra docenti e studenti, il lavoro di gruppo come metodo didattico che favorisce l’applicazione pratica delle discipline teoriche - le attività laboratoriali e i tirocini, la partecipazione dello studente in progetti di ricerca - e il coinvolgimento nella risoluzione di problemi complessi.
Nella gestione dell’emergenza epidemiologica, le Facoltà Dipartimentali si sono attivate per trovare metodologie didattiche innovative che integrino in modo armonico la didattica a distanza con quella in presenza che resta però prevalente e fondante del modello formativo dell’Università Campus Bio-Medico di Roma. Ogni Facoltà assicura la presenza di docenti stranieri di prestigiose università internazionali anche sui corsi erogati in lingua italiana perché la conoscenza della lingua inglese è un valore aggiunto per ogni studente. È per questo che ogni studente, indipendentemente dal livello di conoscenza della lingua, ha un proprio obiettivo linguistico da raggiungere e un percorso formativo individuale caratterizzato da lezioni tradizionali ma anche da attività seminariali, culturali e sportive, tutorato in lingua inglese e interazione con studenti stranieri in mobilità.

Facoltà di Medicina e Chirurgia: corsi di laurea e ammissione

La Facoltà di Medicina e Chirurgia ha attivi due corsi di laurea magistrale a ciclo unico, Medicina e Chirurgia e Medicine and Surgery integralmente erogato in lingua inglese, e tre corsi di laurea triennale per le Professioni Sanitarie: Fisioterapia, Infermieristica e Tecniche di Radiologia e Radioterapia. Vediamo le caratteristiche dei corsi di laurea e come accedervi, con link ai relativi bandi di ammissione.

  • Laurea a Ciclo Unico in Medicina e Chirurgia: Il corso prevede 360 ore a frequenza obbligatoria. Le ore sono articolate in una parte teorica (scienze di base, scienze cliniche e scienze umane) e in una parte pratica con tirocinio, a partire dal terzo anno, presso il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e presso altre strutture territoriali. Il piano di studi è poi personalizzabile per 14 CFU con attività come seminari, corsi monografici, partecipazione a convegni e congressi, attività di volontariato, internati clinici e di laboratorio in Italia e all’estero, etc. Per essere ammessi al corso di laurea è necessario superare un test di ingresso in programma il 31 luglio 2020, da svolgersi in presenza presso la Fiera di Roma. I posti disponibili per l’anno accademico 2020/2021 sono 142, di cui 2 riservati agli studenti extra UE residenti all’estero. Qui il bando della prova di ammissione a Medicina e Chirurgia.

  • Laurea a Ciclo Unico in Medicine and Surgery (in lingua inglese): il programma di questo corso di laurea, che ha le stesse finalità e la struttura di quello in Medicina e Chirurgia in italiano, si svolge interamente in lingua inglese. La prova di ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Medicine and Surgery è fissata al 29 luglio 2020, in presenza, presso la Fiera di Roma. I posti disponibili per studenti comunitari per l’anno accademico 2020/2021 sono complessivamente 40. Qui il bando della prova di ammissione a Medicine and Surgery.

  • Laurea in Fisioterapia: Il corso di laurea in Fisioterapia UCBM porta subito gli studenti a misurarsi con l'attività formativa pratica e di tirocinio guidato presso il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e altre strutture sanitarie e ospedaliere territoriali. In più, grazie alla collaborazione tra le facoltà di Medicina e di Ingegneria, gli iscritti possono sperimentare le più moderne tecnologie in ambito riabilitativo. Il piano di studi del corso prevede 180 CFU con frequenza obbligatoria. La prova di ammissione è comprensiva di prova scritta e prova orale: lo scritto è programmato per il 2 settembre presso l’Università Campus Bio-Medico di Roma. Chi supererà la prima prova potrà accedere all’orale, il 4 settembre. I posti disponibili per l’anno accademico 2020/2021 sono 50 (da confermare con decreto MIUR), di cui 2 riservati agli studenti extra UE residenti all’estero.

  • Laurea in Infermieristica: l’Università Campus Bio-Medico di Roma è stata tra le prime realtà in Italia ad attivare il corso di laurea in Infermieristica, fiore all’occhiello della didattica dell’ateneo. Il corso prevede 180 CFU a frequenza obbligatoria, e consente di accedere alla Laurea Magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche e a Master di 1° livello. Fin dal primo anno di corso è previsto un tirocinio formativo, presso il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico e altre strutture sanitarie e ospedaliere territoriali. Oltre alle materie caratterizzanti del percorso di studi, gli studenti possono personalizzare il proprio piano scegliendo altre attività didattiche per complessivi 6 CFU (seminari, corsi, convegni, laboratorio o tirocinio, etc.). Per accedere è necessario superare una prova di ammissione, comprensiva di prova scritta e prova orale. La prova scritta è prevista il 20 luglio, mentre gli orali partiranno dal 21 luglio. I posti disponibili per l’anno accademico 2020/2021 sono complessivamente 75, di cui 2 riservati agli studenti extra UE residenti all’estero. Sono a disposizione anche 3 borse di studio “Adottiamo il tuo talento” a copertura delle tasse e dell’alloggio per i fuori sede.

  • Laurea in Tecniche di Radiologia Medica per Immagini e Radioterapia: Il corso di laurea ha l’obiettivo di creare una figura professionale capace di svolgere in autonomia o in team interventi diagnostici e terapeutici che richiedono l’uso di radiazioni ionizzanti, di energia termica e ultrasonora e di risonanza magnetica. Prevede 180 CFU con frequenza obbligatoria e permette l'accesso alla Laurea Magistrale o l'inserimento professionale. Il percorso formativo comprende, accanto alle materie scientifiche di base e insegnamenti specifici, anche una personalizzazione del piano di studi con altre attività didattiche per complessivi 6 CFU (corsi, convegni e seminari, volontariato, tirocinio facoltativo aggiuntivo, etc.) e il tirocinio. L’ammissione al corso prevede un test di ingresso, anche in questo caso composto di una prova scritta e una orale: il 2 settembre è la data dello scritto, mentre il 4 settembre ci sarà il colloquio per chi ha ottenuto posizione utile. I posti disponibili per l’anno accademico 2020/2021 sono complessivamente 30 (da confermare con decreto MIUR), di cui 2 riservati agli studenti extra UE residenti all’estero.

  • Facoltà di Ingegneria: corsi di laurea e ammissione

    La Facoltà di Ingegneria dell’Università Campus Bio-Medico offre un corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale, articolato in 3 differenti percorsi, e tre successivi corsi di laurea magistrale: Ingegneria Biomedica, Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile e Ingegneria dei Sistemi Intelligenti. Di seguito, la descrizione dei percorsi e le informazioni per l’ammissione, con link al bando.

  • Laurea in Ingegneria Industriale: Il corso di laurea triennale in Ingegneria Industriale prevede il conseguimento di 180 CFU con frequenza obbligatoria, ed è articolato in tre differenti percorsi: biomedico, chimico e gestionale. La laurea in Ingegneria Industriale consente di accedere sia ai corsi di laurea magistrale offerti dall’Ateneo sia ad altri corsi di laurea magistrale, ad esempio in Ingegneria Gestionale e Ingegneria Meccanica, o di inserirsi nel mercato del lavoro con la laurea di primo livello. Grazie allo stretto contatto della facoltà con aziende operanti nel settore dell’ingegneria e della produzione industriale, gli studenti hanno opportunità di stage e di un percorso formativo adeguato alle richieste delle imprese. Si accede al corso di laurea attraverso un test di ingresso: la sessione anticipata si è svolta il 3 maggio, attendiamo la nuova data e il bando per la sessione ordinaria. Un’occasione speciale attende invece gli studenti del IV superiore che possono iscriversi con un anno di anticipo assicurandosi un posto per l’anno accademico 2021-2022. Qui tutte le informazioni sul percorso Scuola-Università che scade il 19 giugno.

  • Laurea Magistrale in Ingegneria Biomedica: il percorso di laurea si basa su insegnamenti che mettono insieme la teoria e la pratica, alternando le lezioni in aula alle attività di laboratorio e tirocinio. E’ possibile scegliere tra quattro diversi percorsi specialistici: e-HEALTH, Biorobotica ed Ergonomia, Ingegneria Clinica, Nanotecnologie e Sistemi Bioartificiali. L’ammissione in graduatoria si basa sul riconoscimento dei titoli e della votazione acquisita durante il percorso triennale. Per l’anno accademico 2020/2021 sono disponibili 110 posti, di cui 3 per cittadini extra UE residenti all’estero. La sessione per studenti meritevoli è aperta fino al 20 giugno e mette in palio anche 2 borse di studio, qui tutte le informazioni.

  • Laurea Magistrale in Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile: il corso di laurea è pensato per rispondere alle sfide ambientali del terzo millennio, e i temi dello sviluppo sostenibile, dell'economia circolare e dell’innovazione di prodotto sono alla base della formazione. Gli studenti vengono preparati a ottimizzare i cicli produttivi attraverso il riuso di materie prime, per rifornire i bisogni primari della popolazione mondiale attraverso soluzioni sostenibili dal punto di vista economico, sociale e ambientale. Il percorso prevede il lavoro di ricerca per la tesi di laurea direttamente in azienda, attraverso un tirocinio all'interno degli stessi impianti industriali in cui saranno impiegati. L’ammissione in graduatoria si basa sul riconoscimento dei titoli e della votazione acquisita durante il percorso triennale. Per l’anno accademico 2020/2021 sono disponibili 80 posti, di cui 3 per cittadini extra UE residenti all’estero. Qui il bando per l’ammissione al corso di laurea magistrale in Ingegneria Chimica per lo Sviluppo Sostenibile. La sessione per studenti meritevoli è aperta fino al 20 giugno e mette in palio anche 2 borse di studio, qui tutte le informazioni.

  • Laurea Magistrale in Ingegneria dei Sistemi Intelligenti: di recentissima attivazione, questo percorso di secondo livello risponde alla richiesta del mondo del lavoro di nuove figure professionali in particolare nel campo dei “Big Data” e dell’intelligenza artificiale, che abbiano acquisito competenze informatiche insieme a quelle rilevanti nell’ambito della produzione e dei servizi. Sono previsti quindi approfondimenti in diversi campi dell’applicazione delle nuove tecnologie, dal cloud computing al 5G, dalla sensoristica alla robotica, dalla bioingegneria all’impatto dell’innovazione e della trasformazione digitale sui modelli di business e i processi aziendali. L’ammissione in graduatoria si basa sul riconoscimento dei titoli e della votazione acquisita durante il percorso triennale. Per l’anno accademico 2020/2021 sono disponibili 30 posti, di cui 5 per cittadini extra UE residenti all’estero. Qui il bando per l’ammissione al corso di laurea magistrale in Ingegneria dei Sistemi Intelligenti. La sessione per studenti meritevoli è aperta fino al 20 giugno e mette in palio ben 10 borse di studio, qui tutte le informazioni.

  • Facoltà di Scienze e Tecnologie per l’Uomo e l’Ambiente: corsi di laurea e ammissione

    La Facoltà di Scienze e Tecnologie per l'Uomo e l'Ambiente presso l’Università Campus Bio-Medico, a partire dalla laurea triennale in Scienze dell’Alimentazione Umana, offre un percorso completo che prosegue con una laurea magistrale dedicata alla formazione di esperti nel settore della ristorazione collettiva e nell'educazione alimentare e scientifica. Il Corso di Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari e Gestione di Filiera è invece un altro campo di specializzazione, a cui è possibile accedere dopo la laurea triennale, dedicato ai processi di produzione, trasformazione, distribuzione e commercializzazione degli alimenti. Scopriamo l’offerta formativa nel dettaglio e i bandi per l’ammissione ai corsi.

  • Laurea in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana: il corso di laurea triennale prevede l’acquisizione di 180 CFU con frequenza obbligatoria, prepara futuri professionisti, con ruoli tecnici, nei laboratori di ricerca e di controllo di qualità degli alimenti, nella ristorazione collettiva e nei programmi di educazione alimentare.
    Il piano di studi prevede didattica d'aula e attività di laboratorio e esterne, come tirocini formativi e stage presso le aziende. L’accesso al corso di laurea è subordinato a una prova di ammissione ed è a numero chiuso. Per l’anno accademico 2020/2021 sono disponibili 100 posti, di cui 2 riservati agli studenti stranieri residenti all’estero. Per l’eventuale sessione straordinaria, qui il bando per l’ammissione al corso di laurea in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana. Un’occasione speciale attende invece gli studenti del IV superiore che possono iscriversi con un anno di anticipo assicurandosi un posto per l’anno accademico 2021-2022. Qui tutte le informazioni sul percorso Scuola-Università che scade il 19 giugno.

  • Laurea Magistrale in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana: il corso, naturale proseguimento dell’omologa laurea triennale, dà l’opportunità, previo ottenimento del titolo e il superamento del relativo esame di stato, di iscriversi all’Ordine Nazionale dei Biologi. Gli studenti del corsi di Laurea Magistrale in Scienze dell'Alimentazione e della Nutrizione Umana, avvalendosi di un Comitato Università-Impresa di cui fanno parte importanti aziende dei settori produttivi di riferimento, hanno l’opportunità di svolgere stage e tirocini, oltre che attività e progetti di laboratorio, durante gli studi. L’ammissione in graduatoria si basa sul riconoscimento dei titoli e della votazione acquisita durante il percorso triennale. I posti a bando per l’anno accademico 2020/2021 sono complessivamente 65, di cui 2 riservati a cittadini extra UE residenti all’estero. Qui il bando per l’ammissione al corso di laurea magistrale in Scienze dell’Alimentazione e della Nutrizione Umana. La sessione per studenti meritevoli è aperta fino al 20 giugno e mette in palio 2 borse di studio, qui tutte le informazioni.

  • Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari e Gestione di Filiera: questo percorso forma laureati esperti nei processi di produzione, trasformazione, distribuzione e commercializzazione degli alimenti, con competenze di gestione dei processi che permettano di far convergere le esigenze della globalizzazione con la valorizzazione del Made in Italy tradizionale. Non manca l’attenzione sui temi della sostenibilità e dell'economia circolare. Dopo la laurea, è possibile iscriversi all’Ordine Nazionale dei Tecnologi alimentari, previo superamento dell’esame di stato. L’ammissione in graduatoria si basa sul riconoscimento dei titoli e della votazione acquisita durante il percorso triennale. I posti a bando per l’anno accademico 2020/2021 sono complessivamente 65, di cui 2 riservati a cittadini extra UE residenti all’estero. Qui il bando per l’ammissione al corso di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari e Gestione di Filiera. La sessione per studenti meritevoli è aperta fino al 20 giugno e mette in palio 2 borse di studio, qui tutte le informazioni.

  • Università Campus Bio-Medico

    Tutte le informazioni sull'ateneo

    Corsi di laurea, servizi e ammissioni

    Scopri di più!