Al cinema da casa, i film d'autore in streaming gratis: ecco come fare

no 60 politico

A causa della quarantena per molte persone la noia sta diventando una temibile nemica. Ecco perché moltissimi siti di streaming, per cercare di dare conforto a tutte le persone in casa, hanno deciso di prestare i propri servizi a titolo gratuito. Scopriamo quali piattaforme si sono messe a disposizione di utenti e lettori in questo difficile momento di emergenza sanitaria.



Mymovies sostiene la campagna #iorestoacasa: film d'autore gratis in streaming

Una delle risposte più forti alla quarantena e quindi al dover rimanere a casa la fornisce il sito di critica cinematografica Mymovies, che in questi giorni ha fatto partire il suo progetto MymoviesLIVE. Questa iniziativa vedrà, in queste settimane, mettere a disposizione degli utenti del sito ben 50 film, di cui 5 prime visioni, per oltre 25.000 posti gratis disponibili. MYmovies infatti sostiene la campagna #iorestoacasa tenendo accesa la passione per il cinema e proponendo ai suoi fan film diversi ogni sera da vedere in live tutti insieme, ovviamente previa prenotazione sul loro portale; tantissimi titoli, quasi inediti, che faranno compagnia ai lettori del sito fino ad aprile.


Solidarietà Digitale: piattaforme streaming e film gratis

Oltre al progetto di Mymovies anche altre piattaforme di streaming hanno messo a disposizione degli utenti i propri servizi a titolo gratuito tramite il progetto di Solidarietà Digitale promosso dalle Istituzioni. Infinity ha deciso di offrire due mesi gratuiti di prova del servizio. Mentre TIM ha reso gratuitamente disponibile, fino al 15 aprile 2020, il suo servizio di streaming on demand, TIMVision. Anche Amazon, fino al 31 marzo ha reso accessibile a tutti la piattaforma Amazon Prime Video, per un mese dall'iscrizione. Ricordiamo però che questi servizi sono usufruibili tramite un’iscrizione, che richiede dati personali, e che poi, se non disdetta, proseguirà a pagamento dalla fine del periodo gratuito.

Netflix e Youtube uniti per garantire lo streaming

Anche altri due colossi del video come Netflix e Youtube si stanno muovendo in modo eccezionale in questa emergenza sanitaria. Non mettendo a disposizione gratuitamente i loro servizi (Youtube ha comunque una vasta parte del suo materiale accessibile a tutti, come sempre), ma diminuendo la qualità dello streaming offerto. In questo modo non sovraccaricheranno la rete e permetteranno a quante più persone di poter continuare a guardare video, film e serie in tutta tranquillità, nonostante l’alta richiesta di queste settimane, senza disservizi e malfunzionamenti.
Skuola | TV
COME NON COMPRARE PIÙ IL PANE ft/Miss Clotilde #DISTANTIMAUNITI

Gli imperdibili consigli di Valerie Fitness portati su Skuola.net grazie al supporto di Google e Youtube ogni pomeriggio a partire dal...

24 marzo 2020 ore 15:00

Segui la diretta