Le 5 migliori serie tv italiane

Redazione
Di Redazione

Le 5 migliori serie tv italiane

Non importa che tu sia comodamente seduto sul divano di casa o alla fermata dell'autobus diretto a scuola, ogni momento è buono per guardare la tua serie tv preferita, anche solo un piccola parte. Tante e soprattutto diverse quelle presenti sul mercato, insomma ce n'è davvero per tutti i gusti! Chi infatti non ha una serie tv preferita? Nessuno, ne siamo certi! Noi di Skuola.net abbiamo quindi pensato di stilare una classifica delle 5 migliori serie tv italiane. Curioso di sapere quali sono? Scoprilo!


5. 1992

La serie ruota attorno agli avvenimenti del 1992, anno segnato dallo scandolo di Tangentopoli. Le vite di sei personaggi, alcuni realmente esistiti, altri invece più romanzati, si intrecciano sullo sfondo della fine della Prima Repubblica. Personaggio di spicco è certamente Veronica Castello, interpretata da Miriam Leone, un'aspirante showgirl disposta a tutto pur di diventare famosa. La serie fa parte di una trilogia, oltre a '1992', lo scorso anno è andata in oda la seconda parte '1993' e attualmente è in lavorazione il capitolo finale '1994'.

4. Suburra

Alla regia troviamo uno dei più grandi attori e registi italiani, Michele Placido. Sullo sfondo di una Roma sempre più corrotta e dilaniata da criminali, c'è una gara per aggiudicarsi uno degli affari più grandi degli ultimi anni: l'appalto per l'assegnazione della costruzione del Porto Turistico di Ostia. A peggiorare la situazione, le dimissioni del sindaco della capitale. Provenienti da ambienti molto diversi, Aureliano, Spadino e Lele sono i nostri giovani protagonisti, le cui vicende si intrecciano e poi si uniscono, iniziando a collaborare spinti tutti e tre da una forte voglia di riscatto nei confronti delle loro famiglie e della loro città.

3. Gomorra

Acclamata dalla critica, la serie ha avuto un enorme successo non solo in Italia ma anche all'estero. Liberamente ispirata al best seller di Roberto Saviano, è un esempio di come i prodotti nostrani possano raggiungere l'eccellenza. Al centro della serie, la famiglia camorrista Savastano alle prese con il ricambio generazionale. Infatti è subito chiaro che Genny Savastano, interpretato da Salvatore Esposito, figlio dell'attuale capofamiglia, si troverà a dover affrontare un cambiamento a dir poco radicale: prendere le redini del suo clan, conquistando la fiducia delle persone accanto a lui. Nella seire non mancano sparatorie, molto sangue e colpi di scena che ti faranno rimanere a bocca aperta.

2. Boris

Altra serie ormai considerata quasi un cult nel panorama italiano, parla di ciò che accade dietro ai set delle fiction italiane, mostrando retroscena e raccontando il mondo dello spettacolo quando non si hanno grandi produzioni alle spalle, tra precariato e raccomandazioni. I toni sopra le righe, molte volte provocatori e scanzonati sono uno dei motivi del suo successo, oltre alla simpatia contagiosa e difficile da non apprezzare del protagonista, il caro Renè Ferretti. La serie è la prova che in Italia si possono creare prodotti di qualità e non per forza su argomenti come mafia, camorra o corruzione.

1. Romanzo Criminale

Conosciuta da tutti, è la storia della Banda della Magliana, famosa banda che negli anni 80’ è riuscita ad avere il controllo di Roma. La regia è di Stefano Sollima, le musiche sono mirate ad esaltare le emozioni espresse dai personaggi, che hanno dato prova di grandi doti attoriali, segno di come l'industria del cinema nostrano può fare affidamento su grandi nomi, giovani ma non solo. Guardando Romanzo Criminale, non ti accorgi mai che i personaggi siano attori e che in realtà stiano fingendo.



Luigi Barbieri
Consigliato per te
Giulia Penna ospite della Skuola tv: segui la puntata speciale!
Skuola | TV
Maturità 2018: i consigli di Luciano Fontana - #primaprova

Con il direttore del Corriere della Sera commenteremo i fatti di attualità più importanti di quest'anno e capiremo quali consigli bisogna seguire per scrivere un perfetto articolo di giornale durante la prima prova di Maturità 2018.

24 aprile 2018 ore 16:30

Segui la diretta