Le 8 migliori app per telefonare gratis

Redazione
Di Redazione

La connessione internet permette di effettuare chiamate e videochiamate completamente gratuite tramite la rete: queste le migliori 8 app per telefonare gratis.

"app telefonare gratis"
Dimenticatevi i costi al minuto, gli scatti alla risposta, o ancora peggio i prezzi esorbitanti per una telefonata dall’estero: oggi gli smartphones consentono tranquillamente di telefonare gratis utilizzando internet, che permette quindi di chiamare da ogni parte del mondo senza spendere un centesimo. Ovviamente è preferibile avere a disposizione una rete Wi-fi, per costi e stabilità di connessione (attenzione appunto alla connessione dati, soprattutto dall’estero, che potrebbe essere soggetta a tariffe non indifferenti); ma qualunque sia il mezzo prescelto, con queste app potrete telefonare senza intaccare il vostro piano tariffario o, in caso di connessione gratuita, il vostro credito telefonico.

Skype


Iniziamo subito con la più famosa applicazione per chiamate e videochiamate: Skype, in circolazione, soprattutto per pc, ormai da parecchi anni. Ora il programma pioniere nel campo delle telefonate via internet è ormai sbarcato anche su smartphone e, per quanto dopo l’acquisizione di Microsoft l’app non è parsa sempre stabilissima e soggetta a qualche lag di troppo, rimane leader nel suo campo, consentendo chiamate e videochiamate gratuite con i vostri contatti Skype ma prevedendo anche la possibilità di ricaricare e chiamare anche cellulari e fissi a costi agevolati.

Lebara Talk

Per certi versi molto simile a Skype, permette a sua volta di comunicare gratuitamente con gli altri utenti dell’app attraverso Wi-fi o connessione dati, e di telefonare o inviare messaggi a basso costo ai cellulari. Le differenze principali con la più illustre rivale stanno nei mezzi per acquistare credito e in parte nella qualità delle chiamate: Lebara Talk infatti consente di acquisire credito attraverso ricariche prepagate oppure direttamente dal Play Store, inoltre quando si presenta l’app a un amico entrambi ricevono credito extra come bonus.


La qualità di chiamate e videochiamate, come si diceva, è veramente buona soprattutto tramite Wi-fi, e l’interfaccia è molto immediata e intuitiva, nonché comprensiva di varie interessanti funzioni (registro chiamate, credito in tempo reale, cronologia, possibilità di aggiungere o bloccare contatti): non a caso Lebara Talk è una delle app maggiormente emergenti in questo settore.

Viber


Altra app sempre più diffusa e conosciuta, anche Viber fa dell’immediatezza il proprio punto di forza. Di configurazione semplicissima, l’app consente a sua volta di inviare messaggi, chiamare e videochiamare gratuitamente attraverso la rete, ma è anch’essa dotata della possibilità di acquisire credito e chiamare normalmente a tariffe molto vantaggiose, nella funzione qui denominata Viber Out. Principale vantaggio rispetto ad altre concorrenti è il fatto di essere ormai abbastanza diffusa e di poter quindi contare su più utenti disponibili all’interno della vostra rubrica.


Hangouts


L’app di questo settore progettata da Google sta prendendo parecchio piede negli ultimi tempi per una funzione specifica: la possibilità di effettuare chiamate e videochiamate via internet con più utenti contemporaneamente (fino addirittura a 10), risultando sempre più pratico per confronti o dibattiti in gruppi non eccessivamente grandi senza doversi incontrare fisicamente. Per il resto, a parte il recente nuovo design più moderno, è simile ai concorrenti, anche se non ha ancora la possibilità di chiamare telefoni mobili e fissi senza la connessione, funzione che comunque pare molto prossima ad essere lanciata.


Line - Chiamate e SMS Gratis


Quest’app, sbarcata non da molto in Italia con il nome inequivocabile di Chiamate e Sms Gratis, può rappresentare una valida alternativa ai colossi del settore. I servizi sono sempre gli stessi e chiaramente enunciati dalla denominazione (telefonate e messaggi gratuite verso gli altri utenti che utilizzano l’app), le principali differenze sono il tempo di connessione, molto rapido, e la non scontata possibilità di chiamare anche attraverso 3G o 4G e non solo tramite Wi-fi. Proveniente dal Giappone, Line offre inoltre parecchi Meme ed Emoji che faranno la felicità degli appassionati di questi immediati metodi di comunicazione.


Kakao Talk


Non ancora molto conosciuta e diffusa, quest’app consente sia di chiamare che di inviare messaggi via internet verso tutti gli utenti che utilizzano a loro volta Kakao Talk. Il problema attuale è proprio la scarsa diffusione, che ne limita l’utilità, ovviata in parte da un sistema d’inviti all’app molto pratico e funzionale. Superato questo scoglio iniziale, una volta preso piede Kakao potrebbe rivelarsi un ottimo outsider, in quanto la qualità del servizio di chiamate è superiore alla media dei concorrenti.

Whatsapp


Forse la più famosa app di comunicazione online da smartphone, What’s app ha ormai quasi completamente sostituito i vecchi SMS puntando soprattutto sulla comunicazione via chat. Ora l’app recentemente acquistata da Mark Zuckerberg sta per sbarcare anche nel mondo delle chiamate vocali e videochiamate: da poco disponibili e immediate le telefonate (basta cliccare sull’icona con il telefono per far partire la chiamata) e sembrano sempre più prossime anche le videochiamate con i propri contatti.

Al momento le prime chiamate con What’s app accusano talvolta un certo ritardo nell’audio, ma pare un problema facilmente risolvibile e dovuto solo alla recente immissione sul mercato del servizio. E’ chiaro comunque come What’s app, con chiamate e videochiamate efficienti, possa potenzialmente dominare questo settore, forte di un’utenza senza pari tra le concorrenti: proprio questo pare essere l’obiettivo di Zuckerberg.

Facebook Messenger


Se WhatsApp è stata acquistata solo di recente, la prima app per comunicare via internet patrocinata dal creatore di Facebook è il sistema interno di messaggistica, ormai una vera e propria applicazione a sé stante. Molto più avanzato delle semplici chat interne dei vari social network, Messenger pare ormai aver ovviato ad alcuni difetti strutturali che ne hanno inizialmente limitato l’utilizzo, come la fastidiosa icona rotonda a coprire parte dello schermo, e sembra dunque indirizzato a dire la propria all’interno di questo settore.
Non a caso, dopo le normali funzioni di chat, emoticon anche animate e condivisione di allegati, Zuckerberg ha recentemente lanciato anche in quest’app le videochiamate, al momento disponibili in 18 paesi, tra i quali non compare ancora l’Italia. Come WhatsApp, anche Messenger potrebbe avere il grosso vantaggio di una diffusione enorme, potendo appoggiarsi sul social network nettamente più diffuso al mondo: a breve vedremo anche nel nostro Paese questa possibile rivoluzione.

Skuola | TV
#Piudiprima: i giovani chiedono, la ministra Bonetti risponde – Skuola.net ft. Angelica Massera

La Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia, ‘interrogata’ da Skuola.net e da Angelica Massera, spiega cosa sta facendo la politica per rispondere ai bisogni dei giovani in ambito di Pari Opportunità

10 luglio 2020 ore 10:00

Segui la diretta