Non hai passato il test: ecco cosa fare

Unicusano
In collaborazione con Unicusano

 foto di studente disperato

I test d’ingresso universitari sembrano essere davvero un ostacolo insormontabile per moltissimi studenti. Sono tanti, infatti, quelli che per non aver superato questo “scoglio” rimangono tagliati fuori dagli atenei. E una volta rimasti fuori dai cancelli delle università, quali sono le alternative alla disperazione per questi poveri ragazzi? Possiamo dire che sicuramente ce ne sono un bel po’. Quindi, se anche tu sei tra questi, riponi i fazzoletti e asciuga le tue lacrime. Ecco cosa fare per chi non ha passato il test d’ingresso all’università.

IL TANTO “CARO” ART. 6 – Tanto caro quanto celebre (e leggendario) tra gli studenti, l’art. 6 è solo una delle possibilità a disposizione per chi non ha passato i test d’ammissione. Ma come funziona? L’ art. 6 del R.D. n. 1269/38 stabilisce che gli studenti iscritti a corsi di Laurea e Laurea Magistrale, possono sostenere fino a 2 esami appartenenti ad altri Corsi di Laurea di pari livello dello stesso Ateneo. In aggiunta agli esami già previsti dal piano di studi del corso a cui si è iscritti. In questo modo, potrete “giocare d’anticipo” perché se l’anno successivo riuscirete a superare il tanto “odiato” test d’ ingresso alla facoltà, vi troverete anche con 2 esami già sostenuti!

ANNO SABATICO ALL’ESTERO – Per chi, invece, fosse sconsolato e deluso dal non aver passato il test, c’è il “classico” anno sabatico all’estero. Alternativa da non sottovalutare soprattutto per quegli studenti che desiderano imparare una lingua straniera. Anche perché, l’anno successivo, nessuno vieta di poter tentare di nuovo il test d’ammissione. Anzi, in questo caso avrai anche una skill in più: una nuova lingua.

…E IN CASO DI INGIUSTIZIE? – Lo scorso anno, sono stati circa 8mila gli studenti iscritti in sovrannumero alla facoltà di medicina. Segno che, qualora siano state riscontrate delle irregolarità durante il test d’ingresso, si può far valere le proprie ragione. Quindi, qualora avessi riscontrato anche tu delle irregolarità, puoi far valere i tuoi diritti facendo ricorso al Tar.

SEI INDECISO? PRENDITI DEL TEMPO! – Se, però, non sai cosa fare, prenditi del tempo! Come dicono i saggi “la fretta è cattiva consigliera”. Devi sapere, infatti, che ci sono anche alcune università che ti permettono di iscriverti senza dover sostenere un test d’ammissione e senza limiti di tempo. Una di queste è l’Università Niccolò Cusano che, infatti, non prevede test d'ingresso e ti dà anche la possibilità di iscriverti quando vuoi. Ma non solo! Se hai deciso di “gettarti” nel mondo del lavoro, o sei già un lavoratore, l’Università Niccolò Cusano ti offre anche la possibilità di seguire le lezione online, oltre che in aula a Roma, e di sostenere gli esami in molte città d’Italia. La soluzione ideale per chi studia e lavora.

Daniel Strippoli -