Scuola, cortili da incubo: in 1 caso su 3 è un parcheggio

MariFrancesca
Di MariFrancesca

Avere a disposizione un cortile adiacente alla propria scuola - magari con un’area verde - è cosa buona e giusta per gli studenti italiani. Non a caso sempre più esperti concordano nel ritenere che gli spazi esterni degli edifici scolastici e la loro fruizione sono elementi fondamentali del percorso educativo e formativo dei ragazzi. Ecco perché ci siamo chiesti in che stato vertono oggi i cortili delle strutture scolastiche Italiane. Perché da qualche parte la ricreazione bisognerà pur farla, o no?
Analizziamo più da vicino i dati raccolti dal XV Rapporto di Cittadinanzattiva sulla sicurezza delle scuole per capire meglio quanto sono decorosi i cortili delle nostre scuole.

Cortili da incubo

Poter sostare all’area aperta durante la ricreazione o semplicemente fare una bella corsetta alla luce del sole durante l’ora di educazione fisica sono condizioni basilari ad ogni attività scolastica che si rispetti. A patto, però, che gli spazi esterni siano quantomeno consoni e puliti. E invece, 1 scuola su 4 presenta uno stato di manutenzione esterna del tutto inadeguato (23%). La recinzione è quasi sempre presente (98%) ma purtroppo è tenuta in cattive condizioni: ruggine, parti di cancello non funzionanti e altri segni di precarietà hanno la meglio nel 16% dei casi.

Ricreazione tra motorini, macchine e ingombri

Il cortile è presente nell’88% delle scuole monitorate, ma quasi in 1 scuola su 3 è usato come parcheggio da personale e famiglie (30%). Ancora, è possibile che nel cortile si trovino ingombri (16%), rifiuti non rimossi (9%) e qualche fonte di pericolo (9%). Ancora cancelli aperti in 1 scuola su 2 durante l’orario scolastico (45%). Aumenta, tuttavia, la buona abitudine di munirsi dei sistemi di videosorveglianza in quasi 1 scuola su 3. Il 71% di queste ha, dunque, un sistema di vigilanza all’ingresso, ma a svolgere tale compito è chiamato per lo più il personale scolastico (81%). Anche negli spazi esterni vi è una certa assenza di porte anti-panico (23%). La pavimentazione risulta sconnessa nel 49% degli istituti e le barriere architettoniche (6%) non spingono di certo all’autonomia gli studenti con disabilità.

Spazi verdi sì, ma qualche volta abbandonati

Se è una buona notizia accertare che il 72% delle scuole ha spazi verdi, viceversa, non lo è constatare la scarsa cura e il degrado in cui molti fra questi vertono (24%). Tuttavia troviamo una buona presenza di aree gioco/sportive attrezzate (40%) negli spazi esteri degli edifici a manifestare il buon insegnamento dei docenti italiani a spingere i ragazzi a fare attività sportiva all’aria aperta.

Commenti
Consigliato per te
Vacanze di Natale, troppi compiti per 8 studenti su 10. E la metà già sa...
Skuola | TV
Non perdere il prossimo appuntamento!

Nella prossima puntata della Skuola Tv potrebbe esserci una sorpresa per te! Curioso di sapere di cosa si tratta? Tieniti aggiornato sul nostro sito!

21 dicembre 2017 ore 18:30

Segui la diretta