#PirlaPower: censurata campagna contro favoritismi

francesca_fortini
Di francesca_fortini

 #pirlapower, censurata la campagna contro i favoritismi

Finiti gli esami? Iniziate le ferie? Eppure c’è chi è costretto a restare in città perché "non ha amici di amici che gli pagano le vacanze" e "non è figlio di... e nemmeno nipote del presidente egiziano". Questa l’idea della provocatoria campagna contro i favoritismi lanciata da Paddy Power. Peccato, però, che il comune di Milano non abbia gradito. E così, la maxi affissione alle Colonne di San Lorenzo è stata rimossa dopo soli due giorni di esposizione con l’accusa di lesione al pubblico decoro. Ci pensano i social, anche in questo caso, a mandare avanti un’iniziativa rivolta a tutte le facce da pirla che non hanno mai accettato, nella vita, nessun tipo di favoritismo. "Amiamo i pirla come te perché siamo i più pirla di tutti".

#PIRLAPOWER ALLA RISCOSSA – Contro le lauree facili, le raccomandazioni, i rimborsi spese improbabili, Paddy Power chiamava alla riscossa tutti quelli in possesso del #PirlaPower, tornando quindi “a colpire a suon di selfie”. L’affissione, infatti, recitava: “ecco a voi uno dei pochi pirla che..” e invitava a scattarsi un selfie accanto ad un decalogo di cose che il "pirla" moderno non fa e non accetterà mai. “Chi non percepisce "rimborsi spese se acquisti caramelle o biancheria intima" e “non credevi che le trote e igieniste dentali potessero far carriera" è quello giusto, pronto a mettersi in posa con la sua faccia da #pirlapower”.

CONTRO I FAVORITISMI - "Amiamo definirci underdog- afferma un portavoce di Paddy Power - ovvero coloro che partono da sfavoriti ma che con le proprie forze si giocano la loro chance per emergere. Ed è per questo che abbiamo voluto lanciare un messaggio di rottura degli schemi nei confronti di una realtà che quotidianamente viene travolta da scandali e dall'opportunismo di poche persone. Non vogliamo fare falsi moralismi, ma solo condividere e dare voce al pensiero di tutti quei "pirla" pronti a voltare pagina."

LA RISPOSTA CORRE SUI SOCIAL – Solo due giorni di affissione prima che il Comune decidesse di interrompere l’iniziativa, ritenendola lesiva per il pubblico decoro. Intanto, però, l’hashtag ha avuto il tempo di girare su Twitter abbastanza da creare rumore e rimbalzare tra gli account di coloro che ai favoritismi proprio non ci stanno.






Francesca Fortini

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta