Parlamento Europeo, David Sassoli nuovo presidente

Europarlamento 2019
In collaborazione con Europarlamento 2019
david sassoli

Dopo le votazioni di maggio per l'elezione del nuovo Parlamento Europeo, proprio in Europa è arrivato il momento di insediare anche nuovi dirigenti. Ecco che quindi spiccano le poltrone in rosa, con al centro due delle nuove figure chiave all'interno del Parlamento Europeo: Ursula von Der Leyen alla Presidenza della Commissione Europea e Christine Lagarde alla guida della Bce. E' la prima volta nella storia dell'Unione che ad ottenere cariche chiave sono due donne, una tedesca e l'altra francese.
Tuttavia l'Italia riesce a portare a casa un risultato significativo: David Sassoli, europarlamentare del PD, ex giornalista, è stato eletto Presidente del Parlamento Ue, come riporta Ansa Europa - Europarlamento 2019.

Parlamento Europeo, chi ricopre le cariche più importanti

Ursula von Der Leyen è stata una delle carte vincenti giocate di Angela Merkel, e proprio con la sua elezione la Cancelliera si è detta soddisfatta dell’importante traguardo raggiunto in Europa. Ursula, 61 anni, sette figli, ha già ricoperto cariche di rilievo nel suo Paese come Ministro della Famiglia ed è stata anche per ben due volte responsabile della Difesa.

Christine Legarde sarà alla guida della Bce. Avvocato, già ministro dell'Economia, dell'Industria e dell'Impiego con l'Ump del conservatore Nicolas Sarkozy e direttore del Fondo monetario internazionale dal 2011. Essenziale per le dinamiche francesi in Europa, così da poter mantenere la bandiera francese nell'Eurotower, e infrangendo inoltre il tabù secondo cui il posto conquistato dalla Legarde sia riservato unicamente ad un banchiere centrale.

L'italiano David Sassoli, che prima di diventare europarlamentare è stato celebre giornalista, vicedirettore e poi conduttore del Tg1, è il candidato ufficiale del gruppo socialdemocratico ed è stato eletto presidente dell'Europarlamento con 345 voti. Durante la carriera al Parlamento Europeo, Sassoli ha ricoperto cariche istituzionali: dal 2014 era vicepresidente, ed era chiamato spesso a sostituire Tajani, anche in aula. Nell’ultima legislatura è stato anche membro della commissione Turismo e Trasporti.

A completare la tavola rotonda delle cariche più importanti all’interno del Parlamento dell’UE il premier belga uscente Charles Michel, come Presidente del Consiglio Europeo; lo spagnolo socialista Josep Borrell, già presidente del Parlamento Europeo in passato e Ministro degli Esteri nel governo di Pedro Sanchez, è invece il nuovo Alto rappresentante.