Ominide 16919 punti

Il pianoforte: il giro di Do

Con il pianoforte si può suonare qualsiasi genere musicale in tanti modi. Ci si può accompagnare mentre si canta facendo gli accordi con la mano destra e la linea del basso con la sinistra. Si può anche suonare eseguendo la melodia con la mano destra e l’accompagnamento con la sinistra. Per la diteggiatura è consigliabile usare le dita 5-3-1 (mano sinistra) e 1-3-5 (mano destra). Rivoltare gli accordi: Un concetto fondamentale per suonare gli accordi con il pianoforte è quello del rivolto. Ogni accordo ha più posizioni; basta appunto rivoltarlo cambiando la nota di partenza; ed ecco che cosa avviene all’accordo di DO maggiore se si rivolta: Naturalmente se l’accordo è una triade (cioè è formato da tre sole note), le combinazioni possibili saranno solo tre. Nel caso del SOL7, per esempio, essendo quattro le note che formano gli accordi, le combinazioni saranno naturalmente quattro. Così la diteggiatura è più facile: Ache cosa serve questa tecnica? A facilitare la diteggiatura e a dare ai giri armonici una continuità anche sonora. Osservando il giro di DO con gli accordi in rivolto, si nota che alcune note restano fisse, in comune fra due accordi successivi: i rivolti servono proprio per rendere più scorrevole la diteggiatura e organizzare mrglio i suoni. Tra il DO e il LAm restano fisse le note DO e MI, tra il LAm e il REm e il SOL7 restano fissi il RE e il FA. Come ottenere tanti altri accordi: per riuscire a ottenere altri accordi, il meccanismo è semplice: dal pentagramma è molto facile trasportare le note sulla tastiera. E anche se non leggete la musica, potrete ottenere qualsiasi accordo. Basta riferirsi alla scala relativa agli accordi desiderati.
Hai bisogno di aiuto in Musica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Pianoforte
Registrati via email