Video appunto: Musica elettronica

Musica elettronica



Per Musica elettronica si intende qualsiasi musica che comporti un’ elaborazione elettronica, come la registrazione e il montaggio su nastro, e la cui riproduzione comporta l'uso di altoparlanti .
La musica elettronica è prodotta da un'ampia varietà di risorse sonore, dai suoni captati dai microfoni a quelli prodotti dagli oscillatori elettronici complesse installazioni di computer e microprocessori.
Vengono registrati su nastro e quindi modificati in modo permanente. In generale la musica elettronica viene riprodotta attraverso gli altoparlanti da sola o in combinazione con strumenti musicali .
Storicamente, la musica elettronica rappresenta un aspetto più ampio dello sviluppo della musica del XX secolo, caratterizzato dalla ricerca di nuove risorse tecniche e di espressione. Questo periodo prima della seconda guerra mondiale fu accompagnato da una sostanziale sperimentazione con dispositivi elettrici ed elettronici. Il risultato più importante per il compositore fu lo sviluppo di una serie di strumenti musicali elettronici che fornirono nuovi timbri e che gettarono le basi tecniche per il futuro sviluppo della musica elettronica propriamente detta dal 1948 in poi. Il rapido sviluppo della tecnologia informatica ha avuto i suoi effetti anche sulla musica.
Durante il XIX secolo, furono fatti tentativi per produrre e registrare suoni meccanicamente o elettromeccanicamente. Un evento importante è stata l'invenzione del fonografo di Thomas Edison e Emile Berliner negli anni 1870 e 1880. Questa invenzione non solo ha segnato l'inizio dell'industria discografica, ma ha anche dimostrato che tutto il contenuto acustico dei suoni musicali poteva essere catturato ed essere fedelmente conservato per un uso futuro.
Tra la prima e la seconda guerra mondiale , si verificarono sviluppi che portarono più direttamente alla musica elettronica moderna, sebbene la maggior parte di essi fossero tecnicamente importanti. Il primo è stato lo sviluppo della tecnologia delle frequenze audio. Il secondo è stato lo sviluppo di strumenti musicali elettromeccanici ed elettronici progettati per sostituire gli strumenti musicali esistenti, in particolare l'invenzione di organi elettronici.
Il terzo è stato lo sviluppo di nuovi strumenti musicali elettronici progettati per fornire timbri non forniti da strumenti musicali ordinari.

la musica

Altri aspetti della musica elettronica



Ricordiamo:
1. il theremin, inventato nel 1920 da uno scienziato russo, Leon Theremin. Il theremin è un oscillatore audio a frequenza di battimento (generatore di onde sinusoidali) con delle antenne. il tono e l'ampiezza del segnale di uscita del theremin possono essere controllati dal modo in cui un esecutore muove le mani nelle sue vicinanze.

2. il Ondes martenot, costruito per la prima volta nel 1928 da un musicista e scienziato francese, Maurice Martenot. E’ composto da una tastiera sensibile al tocco e da un generatore di glissando a filo scorrevole che sono entrambi controllati dalla mano destra dell'esecutore. Lo strumento è stato ampiamente utilizzato da diversi compositori francesi, tra cui Olivier Messiaen e Pierre Boulez


3. il trautonium, progettato da un tedesco, Friedrich Trautwein, nel 1930. utilizza un generatore di onde a dente di sega come sorgente del segnale e una tastiera dal design innovativo che consente non solo l'accordatura ordinaria ma anche scale insolite.
In seguito, durante il XX secolo, c’è stato un miglioramento dei software musicali che hanno semplificato notevolmente la composizione della musica elettronica , in modo tale da creare musica sono con un pc. Nel frattempo si affermano alcuni esponenti come i Daft Punk. Tra gli artisti di fama ricordiamo Martin Garrix, Hardwell, Armin Van Buuren, Tiësto, Afrojack, Skrillex, deadmau5, Alan Walker e Avicii.

A cura di Anny.