Video appunto: Confronto della versione originale di Geordie, tra la versione di De André e quella di Edward

Confronto della versione originale di Geordie, tra la versione di De André e quella di Edward



La versione originale di Geordie ed Edward presenta un ritmo, dato dalle numerose ripetizioni e dai cerchi. La versione De André ha meno ripetizioni perché è una ballata pop, quindi non ha bisogno di essere trasmessa per via orale.
Edward e Geordie sono entrambi personaggi nobili.
Si capisce che Geordie è ricco dell'espressione "catena d'oro" nella versione originale e "corda d'oro" nella versione di De André. Edoardo è probabilmente ricco perché ha un falco e un cavallo, molto utili ai feudatari per la caccia. Entrambe le ballate raccontano una storia tragica: in Geordie, il protagonista viene ucciso alla fine della storia, e in Edward, il protagonista tratta male la madre perché gli ha dato cattivi consigli.
Geordie racconta la tragica storia di una giovane e bella moglie che cerca di salvare il marito dall'impiccagione per bracconaggio. Non riesce a persuadere il giudice, anche se rivela di avere due figli piccoli e che un terzo bambino è in arrivo, che rimarranno tutti eterni.

Edward racconta la storia di un giovane, il cui nome è Edward, che dopo aver ucciso il suo povero falco, il suo cavallo e il suo padre, va dalla madre per raccontarle quello che ha appena fatto. La madre di Edward non ha una reazione ai crimini del figlio, anzi cerca anche di convincerlo che non sono così terribili. Ma Edward, che si sente colpevole e assassino, decide di andarsene, di andare lontano in riva al mare per dimenticare e. Prima di andarsene, la madre, che è una donna cattiva ed egoista, gli chiede cosa lascerà alla moglie e ai figli. Lui risponde che non lascerà loro nulla. Poi sua madre gli chiede cosa lascerà per lei. La risposta di Edoardo è ormai terribile: le dà la maledizione dell'Inferno, perché è lei che gli ha dato consigli così orribili.