MiCo9 di MiCo9
Erectus 1005 punti

ALBERO GENEALOGICO DEGLI DEI GRECI

In principio secondo i greci vi era il Kaos, dal quale nacque Gea, la terra. A sua volta Gea generò da sola Urano, i dodici Titani, i tre Ecatonchiri o Centimani e i tre Ciclopi. Poi generò il Mare con il quale ebbe Taunante, Forco, Ceto ed Euribia. In quel tempo Gea sposò Urano, il quale disgustato dell'aspetto dei suoi figli, i Giganti e i Ciclopi decise di farli sprofondare nel centro della terra. Gea, arrabbiata della sorte che Urano aveva riservato ai suoi figli, costruì un'ascia e convinse Crono, il tempo, ad evirare il dio. Dal suo sangue nacquero le Erinni e le Meliadi. Urano riuscì a scappare e il regno fu retto da Crono, il quale liberò i suoi fratelli dal centro della terra tranne i Ciclopi e gli Ecatonchiri. Crono sposò Rea che ebbe sei figli: Poseidone, Ade, Era, Demetra, Estia e Zeus.
L'oracolo predisse che uno dei figli di Crono avrebbe preso il suo posto. Spaventato, mangiò tutti i figli, quindi Rea dopo la nascita di Zeus si recò da Crono e gli diede avvolto in un panno un sasso. Egli lo inghiottì senza sospettare nulla. Nel frattempo Zeus era stato nascosto in terra, protetto dalle Ninfe Ida e Adrostea, e allattato dalla capra Amaltea. Diventato adulto, Zeus sconfisse Crono e recuperò i fratelli ancora vivi. In seguito, Gea, arrabbiata con Zeus per aver imprigionato i Titani, convinse Tifone a sconfiggerlo. Dopo una lunga battaglia Zeus fu rinchiuso in Cilicia, poi liberato da Hermes, uccise Tifone. I Giganti, arrabbiati per la perdita di Tifone, decisero di uccidere Zeus, ma al contrario tutti gli dei riuscirono ad imprigionare nel Tartaro i loro avversari. Così, ormai, nessuno poteva fermare il regno di Zeus.

Hai bisogno di aiuto in Mitologia?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email