Seconda prova maturità 2016 liceo musicale e coreutico - Sezione coreutica

Serena Rosticci
Di Serena Rosticci

foto di simulazione seconda prova liceo musicale e coreutico 2015 sezione coreutica

Pubblicate il 30 Marzo dal Miur le tracce della simulazione seconda prova liceo musicale e coreutico, sezione coreutica. Prova in cui gli studenti si misureranno con pirouettes e passi di danza per una seconda prova maturità a colpi di musica. Per aiutare i maturandi a capire meglio cosa affrontare il giorno della loro seconda prova maturità, il Miur ha pubblicato, come detto, le simulazioni di seconda prova maturità, tra cui, appunto, la simulazione seconda prova liceo musicale e coreutico, sezione coreutica. Due tipologie tanti passi e figure con le quali fare i conti. Vediamo le tracce delle simulazione seconda prova 2016 e anche quelle dello scorso anno.

TRACCIA SECONDA PROVA MATURITÀ 2016 LICEO MUSICALE E COREUTICO, SEZIONE COREUTICA- SIMULAZIONE DANZA CLASSICA


1° giorno: Esibizione collettiva
L’esibizione collettiva dei candidati della Sezione Danza Contemporanea, che prevede il coinvolgimento di tutti gli allievi, si articolerà nei seguenti ambiti:
Ambiti della Sezione Danza Contemporanea:

1. Moduli dinamico-ritmici nei diversi livelli dello spazio: centro e periferia; gravità e forza; direzioni e livelli.
2. Sospensione e swings nelle diversificate modalità di accento: declinazioni del peso; tensione e rilascio, rapporto musica-danza.
3. Cadute in asse e fuori asse: cadute e recuperi; spostamento del peso; curve torsioni e tilt.
4. Salti nei diversi livelli dello spazio: appoggi e spinte; uso dell’energia; percorsi spaziali.

1° giorno: Relazione

Relazione scritta - Traccia n.1

Partendo dalla triade “fall-recovery-suspension” (caduta, recupero e sospensione), sul cui concetto è costruito il piedistallo filosofico dello stile e della tecnica di Doris Humphrey, analizza le dinamiche e le sue principali traiettorie spaziali. Completa la relazione, inquadrando la figura pionieristica di Humphrey nel contesto storico della modern dance americana, con uno sguardo anche sulla coeva danza d’espressione tedesca. Analizza inoltre le principali fasi del suo pensiero coreico nonché le tappe della sua carriera artistica, alla luce della sua eredità artistica tramite il suo allievo José Limón.

Consegne

1)Soffermati sul concetto di “caduta”, nell’accezione conferitagli da Humphrey di metafora dell’accettazione del rischio, del lasciarsi andare, per trarre nuovi spunti creativi ed esplorativi del movimento.

2)Indaga sui concetti di “apollineo e dionisiaco” del movimento, secondo le implicazioni filosofiche che Humphrey ha tratto dal pensiero di Nietzsche, con esempi tratti dalla tua esperienza pratica.
3)Indaga, con esempi tratti dalla tua esperienza personale, sul concetto di “sospensione” come atto creativo del movimento.
4)Rifletti sul concetto di momentum in relazione alla forza di inerzia e collegala con il “rimbalzo”, prendendo spunto da uno o più esempi coreografici che più ti hanno colpito.

Tempo di svolgimento quattro ore dalla dettatura del titolo della relazione.

Nota Tecnica:
Per quanto riguarda la seconda parte della seconda prova dell’Esame di Stato del Liceo Coreutico Sezione Danza Contemporanea, si suggerisce quanto segue:
“L’esibizione individuale, volta ad evidenziare la padronanza artistico-interpretativa del candidato e la sua creatività, consiste nell’interpretazione di una composizione coreografica liberamente ispirata al repertorio contemporaneo, scelta sulla base del programma del Laboratorio coreografico dell’ultimo anno e precedentemente preparata dal candidato. La durata massima della prova è di dieci minuti.”

TRACCIA SECONDA PROVA MATURITÀ 2016 LICEO MUSICALE E COREUTICO, SEZIONE COREUTICA- SIMULAZIONE DANZA CLASSICA


1° giorno: Esibizione collettiva
L’esibizione collettiva dei candidati della Sezione Danza Classica, che prevede il coinvolgimento di tutti gli allievi, si articolerà nei seguenti ambiti:
Ambiti della Sezione Danza Classica:

Al centro:
1. Piccolo e grande Adagio.
2. Pirouettes e giri nelle grandi pose.
3. Passi saltati: piccolo (anche con batterie), medio e grande sbalzo.

4. Principali forme di virtuosismo:
a) Passi sulle punte per le candidate
b) Giri (a terra e in aria) e salti (batterie) per i candidati

Contenuti relativi a ciascun Ambito.
Combinazioni da svolgersi al centro della sala:
1. Combinazioni di movimenti d’Adagio volte a dimostrare la padronanza tecnica, l’interiorizzazione del gesto e la qualità musicale ed espressiva, differenziate per il piccolo e il grande Adagio.
2. Combinazioni di vari passi a terre e di collegamento con pirouettes mirate ad evidenziare la coordinazione e la qualità dinamica e musicale.
3. Combinazioni di passi saltati volte a dimostrare la padronanza tecnica e la conoscenza della struttura dinamico-ritmica del piccolo sbalzo (anche con batterie) e del medio e grande sbalzo.
4a. Combinazioni di passi sulle punte per le candidate:
a) Combinazioni di carattere lirico
b) Combinazioni di carattere brillante
4b. Combinazioni di giri e salti per i candidati:
a) Giri in aria
b) Batterie

1° giorno: Relazione

Relazione scritta - Traccia n. 1
Partendo dal concetto di “giro”, analizza le caratteristiche dinamiche e ritmiche delle pirouettes e dei giri nelle grandi pose. Soffermati poi sui concetti di ripetitività e resistenza nelle forme tecniche più avanzate della danza classica, prendendo in esame alcuni esempi coreografici, che si riferiscano al programma svolto in particolare nell’ultimo anno di studi.
Consegne
a) Spiega i concetti di en dehors e en dedans indicando le caratteristiche che distinguono un giro en dehors e da un giro en dedans.
b) Descrivi le posizioni dei piedi codificate che si utilizzano nell’esecuzione delle pirouettes, soffermandoti sui concetti di ripetitività e resistenza.

c) Elenca alcuni dei virtuosismi eseguiti sul posto, in diagonale e/o in manége, riferiti ai balletti del repertorio classico, con possibili riferimenti a conoscenze coreografiche di balletti recentemente visti a teatro.

d) Illustra in quali variazioni del repertorio del balletto classico il protagonista maschile esegue virtuosismi caratterizzati da diverse forme di batterie e pas battus eseguiti in serie, facendo riferimento alle tue conoscenze di Storia della danza.

Tempo di svolgimento quattro ore dalla dettatura del titolo della relazione.

Nota Tecnica:
Per quanto riguarda la seconda parte della seconda prova dell’Esame di Stato del Liceo Coreutico Sezione Danza Classica, si suggerisce quanto segue:
“L’esibizione individuale, volta ad evidenziare la padronanza artistico-interpretativa del candidato, consiste nell’interpretazione di una variazione liberamente ispirata al repertorio del balletto classico, scelta sulla base del programma del Laboratorio coreografico dell’ultimo anno e precedentemente preparata dal candidato. La durata massima della prova è di dieci minuti.”


TRACCIA SECONDA PROVA MATURITÀ 2015 LICEO MUSICALE E COREUTICO, SEZIONE COREUTICA- SIMULAZIONE DANZA CLASSICA


1° giorno - Esibizione collettiva
L’esibizione collettiva dei candidati della Sezione Danza Classica, che prevede il coinvolgimento di tutti gli allievi, si articolerà nei seguenti ambiti:
Ambiti della Sezione Danza Classica:

Al centro:
1. Piccolo e grande Adagio.
2. Pirouettes e giri nelle grandi pose.
3. Passi saltati: piccolo (anche con batterie), medio e grande sbalzo.
4. Principali forme di virtuosismo:
a) Passi sulle punte per le candidate
b) Giri (a terra e in aria) e salti (batterie) per i candidati

Contenuti relativi a ciascun Ambito.
Combinazioni da svolgersi al centro della sala:
1. Combinazioni di movimenti d’Adagio volte a dimostrare la padronanza tecnica, l’interiorizzazione del gesto e la qualità musicale ed espressiva, differenziate per il piccolo e il grande Adagio.
2. Combinazioni di vari passi a terre e di collegamento con pirouettes mirate ad evidenziare la coordinazione e la qualità dinamica e musicale.
3. Combinazioni di passi saltati volte a dimostrare la padronanza tecnica e la conoscenza della struttura dinamico-ritmica del piccolo sbalzo (anche con batterie) e del medio e grande sbalzo.
4a. Combinazioni di passi sulle punte per le candidate:
a) Combinazioni di carattere lirico
b) Combinazioni di carattere brillante
4b. Combinazioni di giri e salti per i candidati:
a) Giri in aria
b) Batterie

Conclusa l’esibizione collettiva, i candidati si predispongano allo svolgimento della relazione accompagnatoria, redatta da ciascun candidato sulla base dell’analisi degli elementi tecnici dell’esibizione e svolta con gli opportuni riferimenti alla storia della danza.

Relazione scritta - Traccia n. 1
Partendo dall’articolazione delle pose nello spazio, analizzane alcune a tua scelta, tenendo conto della loro evoluzione tecnica e terminologica. Completa poi la relazione prendendo in esame alcuni esempi coreografici e contestualizzali alla luce delle conoscenze acquisite in particolare nell’ultimo anno di studi.
Consegne
a) Illustra l’orientamento del corpo nello spazio e i criteri a cui si riferiscono i sistemi di numerazione della sala.
b) Descrivi la differenza tra obliquement e épaulement con alcuni riferimenti alle arti visive e alle danze popolari nazionali che hanno influenzato la posizione angolata delle spalle e la caratterizzazione dello sguardo nelle pose.
c) Illustra la regola che definisce la contrapposizione delle gambe e delle braccia nelle pose croisées ed effacées di base e ciò che distingue le piccole dalle grandi pose di base.
d) Descrivi l’origine del termine arabesques soffermandoti sulle denominazioni codificate dalla Scuola russa e sulle sfumature espressive che esse assumono in diversi balletti, attingendo alle tue conoscenze nell’ambito del programma di Storia della danza.
E’ consentito ai candidati, durante lo svolgimento della relazione, usare il dizionario di Lingua francese. Tempo di svolgimento quattro ore dalla dettatura del titolo della relazione.

Guarda il video questa esibizione di danza classica

TRACCIA SECONDA PROVA MATURITÀ 2015 LICEO MUSICALE E COREUTICO, SEZIONE COREUTICA - SIMULAZIONE DANZA CONTEMPORANEA

1° giorno - Esibizione collettiva
L’esibizione collettiva dei candidati della Sezione Danza Contemporanea, che prevede il coinvolgimento di tutti gli allievi, si articolerà nei seguenti ambiti:
Ambiti della Sezione Danza Contemporanea:
1. Moduli dinamico-ritmici nei diversi livelli dello spazio: centro e periferia; gravità e forza; direzioni e livelli.
2. Sospensione e swings nelle diversificate modalità di accento: declinazioni del peso; tensione e rilascio, rapporto musica-danza.
3. Cadute in asse e fuori asse: cadute e recuperi; spostamento del peso; curve torsioni e tilt.
4. Salti nei diversi livelli dello spazio: appoggi e spinte; uso dell’energia; percorsi spaziali.
Tempo di svolgimento fino ad un massimo di due ore.
Conclusa l’esibizione collettiva, i candidati si predispongano allo svolgimento della la relazione accompagnatoria, redatta da ciascun candidato sulla base dell’analisi degli elementi tecnici dell’esibizione e svolta con gli opportuni riferimenti alla storia della danza

Relazione scritta - Traccia n. 4
Partendo dal tema de “l’energia”, analizza alcune varianti di resistenza e velocità in moduli di movimento che vanno dalla sospensione al salto. Completa poi la relazione considerando alcuni esempi coreografici che visualizzino i concetti trattati e contestualizzali alla luce delle conoscenze acquisite, in particolare, nell’ultimo anno di corso.
Consegne

1) Analizza le “diverse forme del salto”, soffermandoti su alcuni esempi in cui a tuo avviso la coordinazione tra braccia e gambe sia di ausilio all’elevazione e di incentivo alla creatività ed espressività del movimento.
2) Descrivi il concetto di “energia” applicato alle forme e ai volumi nello spazio, con attenzione alle modalità ritmico-dinamiche del movimento.
3) Rifletti sul concetto di “sospensione” in una sequenza coreografica, con attenzione alla funzione espressiva del respiro e del flusso di movimento.
4) Analizza alcune delle modalità attraverso cui avviene “il dialogo tra musica e danza”, attingendo alle tue conoscenze di Storia della danza.

E’ consentito ai candidati, durante lo svolgimento della relazione, usare il dizionario di Lingua inglese. Tempo di svolgimento quattro ore dalla dettatura del titolo della relazion

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta