Follia, tesina

Tesina per liceo scientifico sulla follia. Tesina maturità argomenti: Freud e la nascita della psicoanalisi, i personaggi di Italo Svevo, l'eroe romantico, Vincent Van Gogh.

Compra
100% soddisfatti
o rimborsati
  • 8
  • 12-07-2014
E io lo dico a Skuola.net

Introduzione Follia, tesina


la seguente tesina di maturità descrive il tema della follia. Cos'è la follia? Il cammino verso la nascita della psicoanalisi. Il concetto di follia può essere concepito essenzialmente in due modi: uno scientifico e uno più astratto.
Dal punto di vista astratto, ovvero "sociale", il folle è colui che non si comporta in maniera adeguata ai canoni sociali vigenti, andando quindi contro le regole, i costumi, la morale comune. Spesso non è altro che un individuo che oggi definiremmo “anticonformista” ma che in passato poteva venire considerato malato.
Da un punto di vista scientifico invece, la follia è la dimostrazione palese di disfunzioni fisiologiche del cervello. Comportamenti folli derivano quindi da malfunzionamenti fisici più o meno curabili ma sicuramente individuabili.
Questo almeno era il pensiero predominante della medicina "ufficiale" ottocentesca, che si muoveva in un orizzonte teorico di tipo positivistico-materialistico. Quando Sigmund Freud nel 1900 pubblicò “L'interpretazione dei sogni”, segnando così la nascita della sua teoria psicoanalitica, si scontrò contro un muro di pregiudizi e dogmi basati sull'assoluta certezza che ogni disturbo era spiegabile unicamente in chiave somatica; non erano quindi presi sul serio quegli stati psiconevrotici, come le isterie, ai quali non corrispondeva alcuna lesione organica.
Tuttavia questi disturbi attirarono l'attenzione di alcuni medici tra cui Charcot e Breuer, i quali si dedicarono alla cura dell'isteria con approcci diversi: il primo era giunto a usare l'ipnosi per tenere sotto controllo dei sintomi isterici mediante la suggestione. Breuer invece, sempre mediante l'ipnosi, era riuscito a richiamare alla memoria avvenimenti traumatici dimenticati poiché aveva notato che il superamento delle amnesie riguardanti fatti spiacevoli accaduti in passato, consentiva talvolta ad un'eliminazione delle tensioni emotive connesse ai fatti stessi. Famoso è il caso di Anna O., un'isterica grave che manifestava anche segni di idrofobia: grazie al metodo di Breuer i ricordi traumatici, avvenuti nell'infanzia, riemersero permettendo alla paziente di affrontarli e di superarli. Scomparse anche l'idrofobia.
Lo studio di questo caso fu fondamentale per Freud che nel frattempo era diventato collaboratore di Breuer; insieme i due medici austriaci misero appunto il "metodo catartico" che consisteva nel provocare una scarica emotiva in grado di liberare il malato dai suoi disturbi. Tuttavia, ponendosi il problema delle cause dell'isteria, Freud arrivò a capire che i sintomi nevrotici non derivano da disturbi organici, bensì da un conflitto tra forze psichiche non controllabili dall'individuo. La tesina inoltre permette anche vari collegamenti alle altre materie di studio.

Collegamenti

Follia, tesina


Filosofia-Freud e la nascita della psicoanalisi.
Italiano-I personaggi di Italo Svevo.
Inglese-L'eroe romantico.
Storia dell'arte-Vincent van Gogh.
Registrati via email