Maturità 2019 seconda prova alberghiero: materie, guida, tracce

Lucilla Tomassi
Di Lucilla Tomassi


Quest'anno il Ministero dell'Istruzione sta rilasciando lentamente i cambiamenti inerenti al prossimo esame di Stato. Molti sono ancora i dubbi, le incertezze e le speculazioni sulla nuova Maturità che partirà dal prossimo giugno 2019. Infatti solo ora, dopo l'inizio dell'anno scolastico, il Ministero dell’Istruzione sta piano piano divulgando le comunicazioni ufficiali per definire e delineare l’esame di Stato così che esso possa prendere definitivamente forma.
Per ora è stata fatta luce sulle prime due prove scritte; la prima circolare circa l'esame di Maturità è uscita il 4 ottobre, una circolare del Miur in cui venivano anticipati i cambiamenti alla prima prova scritta. Mentre la seconda comunicazione è arrivata lunedì 26 novembre 2018, e da quel giorno, sempre sul sito del Ministero dell'Istruzione, è visibile la circolare che annuncia i molti cambiamenti alla seconda prova, e rende ufficiali quelli già comunicati sulla prima. Una volta assimilati gli stravolgimenti che rinnovano la prima prova d’esame, ora è tempo invece di far luce sulla nuova seconda prova che prenderà il via dal 20 giugno 2019.
Originariamente questa seconda prova era dedicata a testare le conoscenze specifiche sulla materia di indirizzo di ogni istituto, invece ora diventerà una prova multidisciplinare a partire da giugno 2019.
Una notizia che cambia strutturalmente diversi aspetti della prova e che ha generato panico e confusione in molti studenti, con potenziali conseguenze catastrofiche. Andiamo quindi a vedere cosa si troveranno ad affrontare gli studenti dell’Istituto Professionale Alberghiero e le sue articolazioni.




Seconda prova 2019: maturità Istituto Professionale Alberghiero

La seconda prova dell’Istituto Professionale Alberghiero che si svolgerà il 20 giugno 2019, sarà diversa in base all’articolazione che si frequenta: enogastronomia, enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali, servizi di sala e vendita o accoglienza turistica. Per tutti gli indirizzi la seconda prova sarà comunque divisa in due parti: una prima parte analoga per tutti gli istituti, in base all'articolazione differente, mentre la seconda parte sarà decisa dalla Commissione d’esame tenendo in considerazione il programma svolto dalla classe e gli strumenti a disposizione dell’istituto.
Andiamo quindi a vedere nel dettaglio il funzionamento di ognuna di queste articolazioni.

Seconda prova Maturità 2019: Alberghiero articolazione enogastronomia

Per quanto riguarda la seconda prova dell’Istituto Professionale Alberghiero articolazione enogastronomia sarà divisa in due parti, con una prima parte, che tutti i candidati sono tenuti a svolgere, strutturata secondo una delle seguenti tipologie:
  • Tipologia A: Definizione, analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso professionale, con riferimento ai risultati di apprendimento espressi in termini di competenze, anche sulla base di documenti, tabelle e dati.
  • Tipologia B: Analisi e soluzione di problematiche in un contesto operativo riguardante l’area professionale (caso aziendale).
  • Tipologia C: Elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione della filiera di produzione e/o alla promozione del settore professionale.

  • Seguita poi da una seconda parte che sarà totalmente predisposta della Commissione d’esame sulla base del Piano dell’offerta formativa dell’istituzione scolastica e della dotazione tecnologica e laboratoriale d’istituto.

    Materie Maturità 2019: Alberghiero articolazione enogastronomia

    Le materie che gli studenti dell’articolazione di enogastronomia potrebbero trovarsi davanti a giugno in seconda prova sono:
  • Scienza e cultura dell’alimentazione,
  • Laboratorio di servizi enogastronomici - settore cucina.
  • Sarà il Miur a scegliere, entro gennaio, quale sarà la materia d'esame.
    Se la prova risulterà riguardare più materie, il Ministero dell’Istruzione provvederà a rendere la prima parte della prova pluridisciplinare, mentre toccherà quindi alla Commissione d’esame testare le conoscenze su più discipline per quanto riguarda la seconda parte della seconda prova dell’esame di Stato.

    Valutazione Seconda Prova 2018: articolazione Enogastronomia

    La seconda prova per tutte le articolazioni avrà come durata di svolgimento dalle sei alle otto ore di tempo. Tempo che però la Commissione d’esame può decidere di diluire in due giorni anziché uno solo.
    La prova sarà inoltre da quest’anno valutata dalla Commissione d’esame tramite una griglia ufficiale rilasciata dal Ministero dell’Istruzione per assicurare a tutti i candidati che i loro elaborati possano ricevere valutazioni più oggettive possibile. Ogni criterio ha un numero massimo di punti assegnabili, la somma totale di ogni punto darà il voto dell’esame di seconda prova. Ricordiamo inoltre che il punteggio massimo raggiungibile nella seconda prova scritta dell’esame è di 20 punti. Vediamo ora i criteri di valutazione, con relativo punteggio massimo accanto:
  • Comprensione del testo introduttivo o della tematica proposta o della consegna operativa: 3 punti,
  • Padronanza delle conoscenze relative ai nuclei fondamentali della/delle discipline: 6 punti,
  • Padronanza delle competenze tecnico professionali evidenziate nella rilevazione delle problematiche e nell’elaborazione delle soluzioni: 8 punti,
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3 punti.

  • Seconda prova Maturità 2019: Alberghiero Enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali

    Anche la seconda prova dell’Istituto Professionale Alberghiero articolazione enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali sarà divisa in due parti. La prima parte destinata a essere svolta da tutti gli studenti sarà una prova che potrà seguire le seguenti tipologie:
  • Tipologia A: Definizione, analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso professionale, con riferimento ai risultati di apprendimento espressi in termini di competenze, anche sulla base di documenti, tabelle e dati.
  • Tipologia B: Analisi e soluzione di problematiche in un contesto operativo riguardante l’area professionale (caso aziendale).
  • Tipologia C: Elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione della filiera di produzione e/o alla promozione del settore professionale.

  • La seconda parte invece sarà a totalmente predisposta dalla Commissione d’esame che dovrà formularla sulla base del Piano dell’offerta formativa dell’istituzione scolastica e della dotazione tecnologica e laboratoriale d’istituto.

    Materie Maturità 2019: Alberghiero Enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali

    Le materie che gli studenti dell’articolazione di enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali potranno trovarsi davanti a giugno sono:
  • Scienza e cultura dell’alimentazione, analisi e controlli microbiologici dei prodotti alimentari,
  • Laboratorio di servizi enogastronomici - settore pasticceria,
  • Tecniche di organizzazione e gestione dei processi produttivi.

  • Anche in questo caso, se la prova risulterà riguardare più materie, il Ministero dell’Istruzione provvederà a rendere la prima parte della prova pluridisciplinare, mentre toccherà quindi alla Commissione d’esame testare le conoscenze su più discipline per quanto riguarda la seconda parte della seconda prova dell’esame di Stato.

    Valutazione Seconda Prova 2018: Alberghiero Enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali

    La seconda prova per tutte le articolazioni avrà come durata di svolgimento dalle sei alle otto ore di tempo. Tempo che però la Commissione d’esame può decidere di diluire in due giorni anziché uno solo.
    Inoltre quest’anno, per la prima volta, per entrambe le articolazioni, per la valutazione della prova i commissari dovranno utilizzare una griglia di valutazione per attribuire il punteggio, e sommando tutte le seguente voci, si arriverà al voto complessivo, che prevede un massimo di 20 punti. Vediamo insieme quali sono i criteri per l’articolazione di enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali:
  • Comprensione del testo introduttivo o della tematica proposta o della consegna operativa: 3 punti,
  • Padronanza delle conoscenze relative ai nuclei fondamentali della/delle discipline: 6 punti,
  • Padronanza delle competenze tecnico professionali evidenziate nella rilevazione delle problematiche e nell’elaborazione delle soluzioni: 8 punti,
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3 punti.

  • Seconda prova Maturità 2019: Alberghiero articolazione servizi di sala e vendita

    Anche la seconda prova dell’Istituto Professionale Alberghiero articolazione servizi di sala e vendita sarà divisa in due parti. La prima parte, uguale per tutti gli istituti e stabilita dal Miur, destinata a essere svolta da tutti gli studenti sarà una prova che potrà seguire le seguenti tipologie:
  • Tipologia A: Definizione, analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso professionale, con riferimento ai risultati di apprendimento espressi in termini di competenze, anche sulla base di documenti, tabelle e dati.
  • Tipologia B: Analisi e soluzione di problematiche in un contesto operativo riguardante l’area professionale (caso aziendale).
  • Tipologia C: Elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione della filiera di produzione e/o alla promozione del settore professionale.

  • La seconda parte invece sarà a totalmente predisposta dalla Commissione d’esame che dovrà formularla sulla base del Piano dell’offerta formativa dell’istituzione scolastica e della dotazione tecnologica e laboratoriale d’istituto.

    Materie Maturità 2019: Alberghiero articolazione servizi di sala e vendita

    Le materie che gli studenti dell’articolazione servizi di sala e vendita potranno trovarsi davanti a giugno sono:
  • Scienza e cultura dell’alimentazione,
  • Laboratorio di servizi enogastronomici - settore sala e vendita.

  • Anche in questo caso, se la prova risulterà riguardare più materie, il Ministero dell’Istruzione provvederà a rendere la prima parte della prova pluridisciplinare, mentre toccherà quindi alla Commissione d’esame testare le conoscenze su più discipline per quanto riguarda la seconda parte della seconda prova dell’esame di Stato.

    Valutazione Seconda Prova 2018: Alberghiero servizi di sala e vendita

    La seconda prova per tutte le articolazioni avrà come durata di svolgimento dalle sei alle otto ore di tempo. Tempo che però la Commissione d’esame può decidere di diluire in due giorni anziché uno solo.
    Inoltre quest’anno, per la prima volta, per entrambe le articolazioni, per la valutazione della prova i commissari dovranno utilizzare una griglia di valutazione stabilita dal Ministero dell'Istruzione stesso, per attribuire il punteggio, e sommando tutte le seguente voci, si arriverà al voto complessivo, che prevede un massimo di 20 punti. Vediamo insieme quali sono i criteri per l’articolazione di enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali:
  • Comprensione del testo introduttivo o della tematica proposta o della consegna operativa: 3 punti,
  • Padronanza delle conoscenze relative ai nuclei fondamentali della/delle discipline: 6 punti,
  • Padronanza delle competenze tecnico professionali evidenziate nella rilevazione delle problematiche e nell’elaborazione delle soluzioni: 8 punti,
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3 punti.

  • Seconda prova Maturità 2019: Alberghiero articolazione accoglienza turistica

    Anche la seconda prova dell’Istituto Professionale Alberghiero articolazione accoglienza turistica sarà divisa in due parti. La prima parte, uguale per tutti gli istituti e dettata dal Miur, destinata a essere svolta da tutti gli studenti sarà una prova che potrà seguire le seguenti tipologie:
  • Tipologia A: Definizione, analisi ed elaborazione di un tema relativo al percorso professionale, con riferimento ai risultati di apprendimento espressi in termini di competenze, anche sulla base di documenti, tabelle e dati.
  • Tipologia B: Analisi e soluzione di problematiche in un contesto operativo riguardante l’area professionale (caso aziendale).
  • Tipologia C: Elaborazione di un progetto finalizzato all’innovazione e alla promozione del settore professionale.

  • La seconda parte invece sarà a totalmente predisposta dalla Commissione d’esame che dovrà formularla sulla base del Piano dell’offerta formativa dell’istituzione scolastica e della dotazione tecnologica e laboratoriale d’istituto.

    Materie Maturità 2019: Alberghiero articolazione accoglienza turistica

    Le materie che gli studenti dell’articolazione accoglienza turistica potranno trovarsi davanti a giugno sono:
  • Diritto e tecniche amministrative della struttura ricettiva,
  • Laboratorio di servizi di accoglienza turistica.

  • Anche in questo caso, se la prova risulterà riguardare più materie, il Ministero dell’Istruzione provvederà a rendere la prima parte della prova pluridisciplinare, mentre toccherà quindi alla Commissione d’esame testare le conoscenze su più discipline per quanto riguarda la seconda parte della seconda prova dell’esame di Stato.

    Valutazione Seconda Prova 2018: Alberghiero articolazione accoglienza turistica

    La seconda prova per tutte le articolazioni avrà come durata di svolgimento dalle sei alle otto ore di tempo. Tempo che però la Commissione d’esame può decidere di diluire in due giorni anziché uno solo.
    Inoltre quest’anno, per la prima volta, per entrambe le articolazioni, per la valutazione della prova i commissari dovranno utilizzare una griglia di valutazione per attribuire il punteggio, e sommando tutte le seguente voci, si arriverà al voto complessivo, che prevede un massimo di 20 punti. Vediamo insieme quali sono i criteri per l’articolazione di enogastronomia opzione prodotti dolciari artigianali e industriali:
  • Comprensione del testo introduttivo o della tematica proposta o della consegna operativa: 3 punti,
  • Padronanza delle conoscenze relative ai nuclei fondamentali della/delle discipline: 6 punti,
  • Padronanza delle competenze tecnico professionali evidenziate nella rilevazione delle problematiche e nell’elaborazione delle soluzioni: 8 punti,
  • Capacità di argomentare, di collegare e di sintetizzare le informazioni in modo chiaro ed esauriente, utilizzando con pertinenza i diversi linguaggi specifici: 3 punti.
  • Skuola | TV
    Non perdere la prossima puntata!

    Curioso di conoscere il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

    21 ottobre 2019 ore 15:00

    Segui la diretta