Argomenti buste Maturità 2019: La pioggia nel pineto D’Annunzio, collegamenti

Giulia.Onofri
Di Giulia.Onofri
orale multidisciplinare 2019 La pioggia ne pineto

Il giorno dell’orale dell’Esame di Stato 2019, i maturandi dovranno scegliere una fra tre buste da cui partire per creare un discorso multidisciplinare su quante più materie possibili.
Se la busta contenesse alcuni versi de ‘La pioggia nel pineto’ di Gabriele D’Annunzio, ecco un esempio dei possibili collegamenti.

Buste maturità 2019 D'Annunzio: Letteratura italiana

'La pioggia nel pineto' è una famosa lirica dal verso libero di D’Annunzio, raccolta in Alcyone e composta nell’estate del 1902 quando il poeta e la sua compagna Eleonora Duse soggiornavano presso la ‘Versiliana’, una villa in provincia di Lucca.
Il tema centrale della lirica è l’amore per Eleonora Duse che accompagna il poeta in una passeggiata estiva finché improvvisamente esplode un temporale.
L’acqua avvolge la scena in una pace surreale del bosco e in un’atmosfera di complice intimità fra i due innamorati.
Il nome dato alla donna è ‘Ermione’, un nome di matrice mitologica attinto dal ciclo troiano (figlia di Menelao e Elena) grazie a cui il poeta riesce a creare un parallelismo: D’Annunzio è come Oreste (il marito di Ermione che l’aveva abbandonata) che torna all’amata e alla pace della Natura dopo essersi perso nella vita mondana e confusionaria della città.

Guarda anche:
  • Simulazioni orale maturità 2019: esempi buste maturità
  • Buste Maturità 2019, simulazione: Notte stellata di Vincent Van Gogh
  • Orale Maturità 2019: come funziona, punteggio, commissioni e news
  • Voto esame orale maturità 2019: valutazione, sufficienza e punteggio colloquio
  • Cittadinanza e Costituzione: 10 tematiche da sapere per l’orale
  • Orale maturità 2019, esempi di buste: Statua della libertà, collegamenti e materie

  • Collegamenti D'Annunzio Storia dell’arte orale maturità

    Nel panorama dell’arte contemporanea, è famosa l’immagine di un’altra pioggia, quella rappresentata da un famoso murales realizzato nel 2009 da Skurktur, un gruppo di design attivi in Norvegia, che richiama da vicino le opere di Banksy, artista che nell’ultimo decennio ha acquisito fama internazionale grazie alla sua inconfondibile e affascinante street art.
    Il murales, famoso nel panorama della street art e graffiti art, è intitolato CMYK (sigla di Cyan, Magenta, Yellow e Black ovvero) e presenta come protagonisti un uomo, un bambino e una pioggia colorata che cade su di loro. E' stato creato a Svartlamoen nel 2009.
    Mentre l’uomo si ripara con un ombrello che sporge da muro cercando frettolosamente un riparo, il bambino invece accoglie la pioggia a braccia e bocca aperte. Per questo la figura dell’uomo è nera mentre quella del bambino è intrisa dei colori della pioggia.
    Come l’arte del maestro e modello Banksy, anche quella di Skurktur è fortemente intrisa di satira politica e critica sociale attraverso opere affascinanti e uniche che suscitano però sempre amare riflessioni in chi le contempla.

    murales Skurktur

    Letteratura francese: orale maturità 2019

    Nella lirica dannunziana è forte il richiamo ai Simbolismo e in particolare a Paul Verlaine, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto timbrico musicale che in questa poesia è reso dal suono della pioggia che cade sulle piante del bosco e dagli effetti di eco che risuonano nella pineta.
    Non a caso, nella prima strofa del suo manifesto poetico, l’Art poétique, il simbolista francese dichiara che ‘De la musique avant toute chose/ et pour cela préfère l’Impair/ plus vague et plus soluble dans l’air, / sans rien en lui qui pèse ou qui pos’ (‘La musica, prima di ogni altra cosa: e per questo preferisci l’impari, più vago e solubile nell’aria, senza nulla in sé che pesi o posi’. La versificazione musicale e malinconica, accompagnata da versi e ritmi dispari, è quella dunque prediletta da Verlaine e ripresa anche da D’Annunzio.
    Il linguaggio per raccontare la realtà deve essere nuovo e in grado di approfondire ogni aspetto della realtà, compresa la sua incessante mutevolezza.


    Collegamenti maturità 2019 D'Annunzio: Fisica

    Il 70% circa della superficie della Terra è ricoperto di acqua che in natura si trova sotto forma di tre stati di aggregazione:
      Stato solido: sotto forma di ghiaccio, neve, grandine presenta le particelle molto vicine tra loro senza la libertà di muoversi o spostarsi;
      Stato liquido: sotto forma di pioggia e rugiada che confluiscono fiumi, mari e oceani. Le particelle in questo caso possono spostarsi ma se una si muove, un’altra prende il suo posto.
      Stato gassoso: sotto forma di nebbia, vapore e nuvole. Le particelle hanno assoluta libertà di movimento perché non sono legate da legami chimici.
    Il volume e la forma dell’acqua cambiano a seconda dello stato in cui si presenta e il passaggio da uno stato all’altro può avvenire attraverso determinati processi regolati da precise leggi fisiche:
      Sublimazione: dallo stato solido a gassoso o aeriforme;
      Brinamento: dallo stato gassoso a solido;
      Fusione: dallo stato solido a liquido;
      Solidificazione: dallo stato liquido a solido.

    Scienze della Terra: orale maturità collegamenti con D'Annunzio

    In Scienze della Terra studiando la composizione e il funzionamento dei vulcani si parla di pioggia di piroclasti che comprendono ceneri, lapilli e bombe vulcaniche.
    I vulcani con maggiore attività esplosiva infatti eruttano una grande quantità di piroclasti che ricadono lungo i versanti del vulcano e si accumulano formando colate piroclastiche o nubi ardenti di gas, cenere e lapilli che risultano molto tossiche e distruttive sia per la temperatura (più di 500°C) sia per la velocità (fino a 300Km/h) che raggiungono.
    Piogge di lapilli possono determinare inoltre un accumulo di materiale vulcanico sui tetti che spesso causa crolli di interi edifici, nonché l’inquinamento dell’aria e delle falde acquifere, rendendo tossiche entrambe.
    Skuola | TV
    Non perdere la prossima puntata!

    Curioso di sapere chi sarà il prossimo ospite? Seguici e lo scoprirai!

    20 novembre 2019 ore 15:30

    Segui la diretta