Greco esterno alla maturità, mai dal '98. Classico in lutto: tutti in nero sui social

Marcello G.
Di Marcello G.

studenti classico in lutto

Un modo scherzoso per esternare il proprio stato d’animo dietro cui, però, si nasconde una preoccupazione reale. Gli studenti del liceo classico, dopo l’uscita delle materie della prossima maturità, sono ufficialmente in lutto. Perché, stavolta, il destino si è accanito contro di loro. Non solo dovranno affrontare uno degli esami più difficili sulla piazza. Lo faranno nelle condizioni peggiori. Greco in seconda prova e, per giunta, assegnata al commissario esterno. Eccola la notizia che ha fatto suonare le campane a morto nella testa di migliaia di maturandi ‘classici’. Così, il giorno successivo l’annuncio del Miur, in molti si sono presentati in classe vestiti di nero. Postando le foto sui social network. Una protesta silenziosa che, purtroppo per loro, non cambierà le cose.


Con la nuova maturità mai uscito Greco esterno: come è stato possibile?

Una combinazione letale. Non ci sono dubbi. Ma la cosa più frustrante è un’altra: è la prima volta che accade da quando c’è il nuovo esame di Stato. Proprio così. Andando indietro nel tempo, infatti, si scopre che almeno negli ultimi vent’anni non è mai successo. Greco materia di seconda prova, dal 1999 ad oggi, è uscita ben 9 volte. Ma il compito è sempre stato corretto dal professore che aveva seguito i ragazzi durante l’anno. Nonostante la cosiddetta regola dell’alternanza, adottata spesso e volentieri dal Ministero, avrebbe dovuto portare prima o poi all’accoppiata ‘versione di greco – commissario esterno al secondo scritto’. Ma come è potuto accadere? Semplice: dal 2002 al 2006 la maturità si è svolta con le commissioni composte esclusivamente da docenti interni. Cinque anni che sono bastati per far ripartire il calcolo delle probabilità e ‘salvare’ gli studenti.

Lo sfogo online dei maturandi classici: 6 su 10 sono pessimisti sull’esito finale

Normale, dunque, lo sconforto che in questi giorni serpeggia nei corridoi dei licei classici. Specialmente chi vorrà arrivare al diploma con il massimo dei voti dovrà fare uno sforzo supplementare. Perché i prossimi mesi, per loro, saranno una specie di calvario. Sfogarsi è l’unico modo al momento disponibile per esternare il proprio malumore. E la paura si taglia col coltello. Come dimostrano i risultati del sondaggio che Skuola.net ha effettuato tra i futuri diplomati subito dubito la pubblicazione delle materie: il 60% dei maturandi del classico si è detto pessimista sull’esito dell’esame. Ma non è il Greco in sé stesso a spaventare: ‘solo’ il 47% l’avrebbe voluto assolutamente evitare. Piuttosto è il commissario che se ne occuperà: il 67% teme che il professore esterno in seconda prova possa davvero far male. Come dargli torto.


Marcello Gelardini


Skuola | TV
Buona estate ragazzi!

La Skuola Tv ritornerà ad ottobre! Buona estate ragazzi!

3 ottobre 2018 ore 16:30

Segui la diretta