Commissari esterni maturità 2018: cinque segni che siete nel panico

Commissari esterni maturità 2018: 5 segni che siete nel panico

La maturità 2018 ormai si sta avvicinando sempre di più; ansia e preoccupazione sono i vostri principali nemici, i veri avversari da abbattere, e allo stesso tempo dei compagni di viaggio non proprio desiderati. I libri da ripassare non finiscono più,o almeno così sembra, le ultimissime interrogazioni vi fanno venire le palpitazioni e non vedete l’ora che tutto questo finisca. Fino a quel momento, però, ci siete dentro. Uno dei momenti cruciali, che farà sicuramente crescere la tensione ulteriormente, è la data in cui il Miur attiverà sul sito dedicato all'esame di Stato la ricerca per conoscere i nomi dei commissari maturità 2018; in particolare di quelli esterni. Perché, oltre ai docenti che ormai vi conoscono da qualche anno, a giudicare il vostro esame di maturità ci saranno anche loro, i tanto temuti commissari esterni, che presto oltre a una materia di riferimento avranno anche un nome e un cognome. Ansiosi di conoscerli? Tranquilli, avrete i giorni delle prove dell'esame di maturità 2018 per saziare la vostra curiosità. Nel frattempo, noi di Skuola.net vi diciamo quali sono i 5 segni che dimostrano che state per scoppiare.

5. Aggiornate di continuo il sito del Miur per trovare informazioni


La pagina ufficiale del Ministero dell’Istruzione è diventata la vostra homepage? Google non è più il primo sito a cui chiedete informazioni? Ecco allora siete inesorabilmente segnati, i commissari esterni maturità sono il vostro chiodo fisso. Più delle tesine di maturità e delle tracce di maturità, quell'elenco è ormai l’unica cosa che volevate trovare online.

4. Navigate nel web per cercare risposte


Facebook è sempre con voi. Che voi siate sul bus per andare a scuola o ad una festa per divertirvi e rilassarvi prima della maturità 2018 siete continuamente lì a scorrere il dito sulle pagine dei commissari esterni maturità, create per voi nelle immensità del social network, per trovare quella risposta, l’unica veramente importante per rallentare il vostro cuore e farvi esalare un respiro di tranquillità.

3. Postate sui social foto con facce preoccupate


Le uniche foto che riuscite a scattare sono dei selfie in mezzo ai libri per la maturità? Le vostre espressioni sono solo quelle di persone impanicate e preoccupate tra fogli con le possibili tracce di maturità e le tesine di maturità che state preparando? Ragazzi, non c’è dubbio, siete nel pieno del panico pre-esame di maturità, e costantemente assorbiti dall’incertezza dei professori esterni della maturità 2018.

2. Date il tormento ai prof


A scuola non fate altro che bombardare i prof di domande sulle tracce di maturità 2018, su come saranno. Ma soprattutto spendi ogni minuto libero per chiedere l’elenco dei commissari esterni maturità. Un chiaro ed evidente segno che siete definitivamente fritti.

1. La notte studiate degli algoritmi per scoprire i commissari esterni


Se la notte non dormite e ammucchiate formule su formule in fogli bianchi, siete completamente nel pallone. Se invece di riposare, immaginate le soluzioni più efficaci per collegare gli argomenti della tesina di maturità, avete passato le ultime notti a studiare gli algoritmi per scovare i commissari esterni maturità, allora rassegnatevi, dovete solo aspettare la fine dell’esame di maturità 2018!

Carmine Zaccaro

Consigliato per te
Maturità 2018: tesina o mappa concettuale, quale portare all'esame di Stato?
Skuola | TV
Beatrice Lorenzin risponde agli studenti - #meetmillennials

Ospite della puntata Beatrice Lorenzin, leader di Civica Popolare. L'attuale Ministro della Salute, risponderà ai 10 quesiti, tra gli oltre 1.000, che i ragazzi hanno inviato a Skuola.net.

21 febbraio 2018 ore 16:00

Segui la diretta