Maturità 2020, la lista delle calcolatrici ammesse: quali sono e come scegliere

Casio
In collaborazione con Casio
calcolatrici ammesse maturità 2020

Il Ministero dell’Istruzione, attraverso una nota dello scorso 30 ottobre, ha aggiornato l’elenco delle calcolatrici ammesse ai prossimi esami di Stato. E’ disponibile quindi la lista completa delle calcolatrici scientifiche e/o grafiche che si potranno usare all’esame di maturità 2020. Ecco tutto quello che c’è da sapere per arrivare pronti alla seconda prova.


Calcolatrici ammesse alla maturità 2020: lista completa

A partire dal 2017, oltre alle calcolatrici scientifiche, è possibile portare anche le calcolatrici grafiche all’esame di Stato, purché prive di CAS e di connessione a Internet. Sono i membri delle commissioni d’esame ad approvare i modelli di calcolatrice che i candidati sottoporranno loro alla vigilia dello scritto. Grazie all’elenco pubblicato dal Miur, aggiornato ogni anno, commissioni e studenti potranno controllare in modo rapido se tali strumenti rientrino tra quelli autorizzati.
Ma quale tipologia di calcolatrice è la più adatta da portare agli esami di maturità? Se siete abili a maneggiare la calcolatrice scientifica o grafica, queste sono sicuramente più efficaci per affrontare calcoli avanzati come quelli che è possibile trovare tra le tracce di maturità, rispetto alla calcolatrice “classica”.

I vantaggi della calcolatrice grafica agli esami

Tuttavia, anche tra la calcolatrice grafica e la scientifica ci sono differenze rilevanti. Imparare a usare la calcolatrice grafica in tempo per gli esami di maturità può dare un effettivo vantaggio. Le potenzialità di questo strumento possono infatti rivelarsi grandi alleate durante le ore del compito di maturità: la principale è la possibilità di avere una rappresentazione grafica delle operazioni svolte, per seguire in tempo reale quello che sarà il risultato finale di un problema e verificare punto per punto se si sta procedendo nel modo giusto.
Oltretutto, la calcolatrice grafica è di gran lunga più potente delle altre tipologie, e permette di fare un numero maggiore di operazioni: dalla matematica di base alla geometria, dalla statistica alle funzioni economiche.

Quale modello scegliere?

La calcolatrice grafica CASIO FX-CG 50 rispecchia tutte le caratteristiche ideali per essere la “compagna di banco” ideale di ogni maturando. Partiamo dai fondamentali: con questo modello non si corre il rischio di vedersi “bocciare” la calcolatrice dalla commissione. Grazie alle sue caratteristiche, è stata infatti inserita dal Miur nella lista degli apparecchi ammessi alla maturità. Inoltre, è il modello protagonista del progetto svolto in collaborazione con il Miur “Il mondo dà i numeri” e di tutte le attività didattiche CASIO.
Per chi deve prendere familiarità con questo strumento, oppure è già esperto e vuole esserlo ancora di più, CASIO dà anche la possibilità a professori e studenti di partecipare a eventi di formazione e training (completamente gratuiti), oltre a mettere a disposizione materiale informativo e tutorial per usare al meglio la calcolatrice grafica.
La FX-CG 50 ha un ampio display a colori, ad alta risoluzione, che rende i grafici comprensibili e leggibili come nei manuali di matematica. Le sue funzioni, poi, sono tantissime: grafici, equazioni di grado fino al sesto, sistemi di equazioni fino a sei incognite, calcoli matriciali, operazioni con numeri complessi, calcoli finanziari, calcoli statistici, creazione di tabelle e fogli elettronici oltre a tutte le altre operazioni fondamentali come integrali, derivate, calcoli trigonometrici. Un vero alleato per risolvere anche le operazioni più complesse durante gli esami di maturità.