100 giorni: tutti a festeggiare, nessuno a scuola

survey 100 giorni

Oggi 9 marzo molte classi di quinta superiore sono rimaste vuote: infatti si festeggiano i 100 giorni all'esame di maturità, e la tradizione va onorata. Due maturandi su 3 infatti, intervistati da Skuola.net, dichiarano di aver organizzato attività con i propri compagni di classe per questa fatidica data, che apre ufficialmente il conto alla rovescia agli esami di maturità e, allo stesso tempo, alla fine della scuola superiore. Ma cosa stanno facendo, quindi, in questo momento? E sono riusciti a finanziare le loro iniziative tramite le tipiche "donazioni" per i 100 giorni? E' ciò che abbiamo chiesto a circa 1000 studenti che dovranno affrontare gli esami finali il prossimo giugno.

BACIATI DALLA FORTUNA - Circa 1 ragazzo su 6 confessa che dedicherà i suoi 100 giorni ad un rito propiziatorio che porti fortuna o, se preferite, un aiuto dal cielo. La benedizione delle penne al Santuario di san Gabriele batte il rito della lucertola di Pisa, visto che il luogo sacro è la meta del 5% degli intervistati contro il 2% che ha preferito la città toscana. Ancora meglio la tappa in spiaggia, complice il sole che oggi 9 marzo bacia molte regioni italiane: l'8% ha dichiarato che avrebbe scritto il voto desiderato sulla sabbia, sperando che corrisponda al punteggio finale.

UNA GIORNATA DI CLASSE - Non manca chi ha scelto, invece, di passare la giornata insieme ai suoi compagni di classe, coinvolgendo magari anche i professori. Ben 1 su 10, in questo momento, sta facendo un bel pic-nic perché, tra tutte le attività "tipiche" dei 100 giorni alla maturità, ha scelto la scampagnata. Altrettanti, invece, sono addirittura in viaggio e onoreranno la ricorrenza con una vera e propria vacanza di classe. Ben 1 su 4 invece, ha rimandato i brindisi alla serata, durante una festa dedicata alla ricorrenza. E poi c'è quel 32% che, invece, andrà a scuola e passerà i 100 giorni sui libri, senza festeggiarli.

DONAZIONI PER I 100 GIORNI: MA QUANTO? - Una delle usanze che i ragazzi di quinto anno portano avanti da generazioni è quella di raccogliere donazioni (dalla famiglia, dai professori, perfino dai passanti) per finanziare i festeggiamenti dei 100 giorni alla maturità. Tuttavia, quest'anno, solo 1 su 3 dei maturandi intervistati da Skuola.net ha rispettato la tradizione, mentre tutti gli altri hanno preferito abbandonarla. Questi implacabili hanno fatto però centro nel cuore dei loro concittadini: se il 38% ha raccolto meno di 100 euro, una buona percentuale (26%) ha accumulato tra i 100 e i 300 euro. Difficile superare questa soglia, come i dati confermano: l'8% ha ricevuto tra i 300 e i 500 euro, ma si scende al 5% per la fascia tra i 500 e i 700 e addirittura al 3% per quella tra i 700 e i 1000 euro. Eppure, si nota il boom di coloro che dichiarano di aver ricevuto più di 1000 euro, ben il 20% degli intervistati: in questo caso, potrebbe esserci stato lo zampino di familiari e di prof particolarmente generosi.


Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta