Ominide 2984 punti

I Promessi Sposi- Manzoni

Dopo una giovanile attenzione all’Illuminismo, Manzoni si converte alla fede cattolica e abbraccia l’idea romantica di una letteratura moderna e popolare, impegnata moralmente e civilmente. I promessi sposi esprimono i suoi ideali di democrazia e giustizia e offrono un modello di lingua nazionale per tutti gli italiani. Frutto di una lunghissima elaborazione, I promessi sposi sono il capolavoro di Manzoni e l’opera più importante del Romanticismo italiano. Nel romanzo si ritrovano, armonicamente sviluppati, tutti i temi e i motivi del mondo poetico di Manzoni: l’interesse per la storia, la descrizione realistica della vita quotidiana, l’approfondimento psicologico dei personaggi, la tensione morale e civile. Ma soprattutto l’opera esprime compiutamente la sua visione della vita, profondamente cristiana. Dietro gli avvenimenti della storia si coglie sempre, infatti, la presenza di Dio, che illumina e da senso all’esistenza. Le azioni dei protagonisti sono guidate dalla fede, ma tutti i personaggi , anche i più malvagi, seguono un disegno divino, che si attua attraverso l’intervento della Provvidenza e che ha come fine il trionfo del bene e della giustizia. Capolavoro del Romanticismo italiano, I promessi sposi sono il frutto della ricerca di una letteratura nazionale, impegnata moralmente e civilmente, capace di parlare a un ampio pubblico e non solo a una ristretta cerchia di intellettuali. Non a caso Manzoni decide di scrivere in prosa e inaugura un genere letterario nuovo nella storia della narrativa italiana, ma già largamente popolare: il romanzo storico, nato in Inghilterra con le opere dello scrittore scozzese Walter Scott, colloca vicende e personaggi inventati su uno sfondo storico reale. Manzoni ambienta la storia nella Lombardia del Seicento, ricostruendo con cura i costumi, la cultura, lo spirito del tempo. Seguendo le vicende di due semplici popolani, Renzo e Lucia, I promessi sposi raccontano il mondo e la vita degli umili e degli oppressi, mettono in luce le qualità morali che elevano il popolo al di sopra dei potenti: la fede, l’umiltà, l’umanità. L’onestà, la laboriosità. E’ questa la grande novità del romanzo: l’aver scelto come protagonisti, per la prima volta nella storia della narrativa italiana, gli umili.

Hai bisogno di aiuto in Riassunto Promessi Sposi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove