Video appunto: Donna Prassede

Donna Prassede


La prima descrizione di Donna Prassede è apparentemente positiva, poiché viene presentata come una “vecchia gentildonna inclinata a far del bene”, successivamente però questa prima apparenza viene smentita dalle successive precisazioni su come Donna Prassede fa del bene, come per esempio utilizzare dei mezzi che dovrebbero servire per fare del bene che però invece fanno il contrario.


Quando alle sue orecchie arriva la notizia della vicenda di Lucia, la donna si offre subito per darle protezione e aiutare questa povera giovine, offrendole protezione e un lavoro con le altre donne della sua casa. La vera ragione per cui Donna Prassede vuole aiutare Lucia è che la reputa una giovine che ha perso la retta via e che si è innamorata di un giovane scapestrato e pericoloso: questo, infatti, è il suo primo pensiero su Lucia e Renzo, il quale si basa sulla regola del “dimmi chi pratichi e ti dirò chi sei”. Questa sua prima ipotesi le viene confermata dall’atteggiamento di Lucia, timido e schivo, dal fatto che cercasse di evitare di rispondere alle domande che le sono poste, dal suo arrossire per tutto e dai suoi occhi, che non piacevano a Donna Prassede. Tutti questi atteggiamenti di Lucia non facevano altro che ingigantire i suoi pensieri, ovvero che le sciagure di Lucia erano una punizione per la sua storia con Renzo e un avviso di modo che lei se ne separi e perciò doveva essere DOnna Prassede colei che avrebbe dovuto riportare Lucia sulla retta via.
Quello che si può dedurre dai pensieri di Donna Prassede è il fatto che non abbia capito nulla della vicenda e delle sofferenze di Lucia, ma che si è invece soffermata alle apparenze e alle dicerie senza indagare a fondo, essendo quindi superficiale.