Tutor 47502 punti
Recensioni di libri
Recensioni di libri scritti da voi

Vita di Pi


• Vita di Pi è un romanzo realizzato dall’autore canadese Yann Martel. Il protagonista più importante della storia si chiama Piscine Molitor Patel, un giovane indiano che vive a Pondicherry e che inizia ad indagare a fondo in merito alle difficoltà legate alla religione in età molto tenera.
Il giovane riesce a sopravvivere nell’Oceano Pacifico per ben 227 giorni, dopo essere stato colpito da un naufragio. Il romanzo è stato anche insignito di tanti premi, come ad esempio il cosiddetto Booker Prizer nel corso dell’anno 2002.

Trama del libro Vita di Pi


• Il romanzo Vita di Pi racconta la storia del giovane indiano Piscine Molitor Patel, il quale ha un nome talmente lungo e particolare da venire preso in giro da tutti al punto tale che tutti per fare prima lo chiamano semplicemente con il soprannome Pi. I genitori gli hanno dato un nome del genere su suggerimento di un loro amico per ricordare la più nota piscina pubblica di Parigi. Il giovane subito mostra un interesse verso la religione, professandone addirittura tre. Un giorno i suoi genitori decidono di lasciare l’India per emigrare in Canada per questioni soprattutto di natura economica.



• Durante il viaggio in una nave che trasporta animali da zoo, l’imbarcazione affonda, mentre i genitori ed il fratello di Pi muoiono, lui riesce a sopravvivere insieme ad alcuni animali dello zoo presenti nell’imbarcazione: un orango, una zebra, una tigre del Bengala e una iena)
La situazione dei naufraghi sopravvissuti è molto complessa: la iena ha ucciso l’orango e la zebra che sono sopravvissute e l’altro sopravvissuto Richard Parker uccide a sua volta la iena. Pì deve fronteggiare dunque una situazione assai difficile, avendo anche paura della tigre rimasta in vita. Inizialmente si porta a debita distanza da lei, quando poi finalmente decide di iniziare a conoscerla e ad addestrarla, trattandola sia con autorevolezza sia con benevolenza.

La lotta per la sopravvivenza


• Pi diventa dunque un ragazzo più saggio, cercando di convivere bene con Richard Parker (l’altro naufrago), procurandosi cibo e da bere, cercando di aiutare anche la tigre a sopravvivere. Nella sua permanenza in mare Pi riesce a legare con animali marini bellissimi come i delfini, squali, balene, ecc… Proprio quando intravede una nave petrolifera, il giovane non riesce a segnalare la sua presenza in mare e la nave riparte. Il giovane rimane nuovamente solo nell’oceano. La situazione diventa drammatica, Pi perde la vista per qualche giorno e dopo aver incontrato un altro naufrago ucciso poi da Parker, giunge in un’isola abitata da suricati. Dopo aver capito che l’isola è inospitale, la abbandona. Dopo 227 giorni di naufragio, giunge con Parker in Messico, ma anche quest’ultimo fugge, abbandonando il ragazzo.

Giunto in ospedale, il giovane racconterà a due dipendenti del Dipartimento Marittimo del Ministero dei Trasporti giapponese la sua storia articolandola in varie parti.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email