Questo appunto contiene un allegato
Lo strano caso del dottor Jekill e del signor Hyde - Robert Louis Stevenson scaricato 0 volte

Titolo

Lo strano caso del dottor Jekill e del signor Hyde

Autore

Robert Louis Stevenson

Editore, luogo e anno di pubblicazione

Pearson Longman, 5 gennaio 1886

Luogo ed epoca in cui si svolgono i fatti

Londra e dintorni, XIX secolo (1800)

Breve trama

All’ inizio l’ avvocato Utterson passeggiava con il signor. Enfield per Londra, e notarono la porta di uno scantinato. Il cugino racconta all’ avvocato che proprio lì, tempo fa da quella porta era uscito uno strano personaggio che aveva investito e poi calpestato una bambina. Sconvolto dall’accaduto il signor Enfield, rincorse questo personaggio constringendolo a chiedere scusa alla famiglia della bambina e quindi a contrattare con loro risarcimento.
Si scoprì che questa persona molto strana e malvaggia, era il signor Hyde. Esso non aveva con sé dei soldi in contanti perciò aveva pagato il tributo, che doveva versare, con assegno firmato dal Dr. Jekill. All’inizio niente di strano, ma nel momento in cui si seppe che l’erede di Jekill era Hyde, l’avvocato Utterson iniziò a sospettare su questa situazione.
Con l’aiuto del medico di famiglia, Lanyon, Jekill aveva quindi iniziato a controllare giorno e notte ela casa e così aveva scoperto che all’interno della casa e del laboratorio di Jekill, Hyde poteva entrare senza problemi. Utterson continuò a controllare la casa, fino a che un giorno riuscì finalmente a incontrareil signor Hyde: questo ha proprio l’aspetto del male, basso e con un’espressione molto spaventosa.
Un anno dopo ci fu un delitto: il signor Carew venne ucciso in maniera molto violenta con un bastone. Questa vittima era un cliente di Utterson, e infatti è lui a occuparsi del caso e porta la polizia a casa di Jekil, dove trovano pezzi dell’arma del delitto. Ma lui afferma che non era il suo il bastone ma di Hyde, come dice lui stesso nella lettera che ha lasciato prima di andare via. Nel leggere questa lettera Uterson nota che la calligrafia era molto simile a quella di Jekill, e allora inizia a insospettirsi.
A questo punto il dottor Lanyon si ammalò gravemente e morì dopo poco tempo. Esso lasciò una lettera dove nell’involucfro c’era scritto di leggerla solo dopo la morte del Dr. Jekill.
Uterson e Enfield, come all’inizio, passeggiavano vicino alla casa di Jekill e riuscioro a parlarci dalla finestra, ma dopo un po’ lui è costretto a interrompere questa conversazione e ricchiuse la finestra. Dopo vanno a trovare Uterson le persone della servitù di quella casa preoccupati perché provenivano dallo studio voci, lamenti e la richiesta di un medicinale.
Quando Uterson e suo cugino entrano nello studio trovano il corpo di Hyde senza vita, vedendo che si è suicidato, per la sua doppia identità, cioè il Dr. Jekill e il signor Hyde sono la stessa persona.
Narrazione di un fatto particolarmente interessante
A me è piaciuto tanto il pezzo in cui Utterson fa tutto quello che c’era scritto nella lettera per aiutare il suo amico Jekill e che alla fine scoprono che Hyde era il lato malvaggio di Jekill, e tutto questo grazie al medicinale che lui chiedeva tanto. Mi è piaciuto perché, nonostante il comportamento di Jekill, Utterson decide di aiutarlo perché c’era un’amicizia profonda che li legava.

Presentazione del protagonista

Il protagonista di questo romanzo è principalmente il Dr. Jekill. Esso era dotato di ottime capacità, operoso e aveva il rispetto dei più buoni e saggi dei suoi simili. Il suo peggior difetto era di essere esuberante e impaziente e non riusciva ad andare a testa alta e comportarsi meglio in pubblico. E per questo, giunto nell’età della riflessione, decise di vivere in una doppiezza di vita.

Altri personaggi

L’avvocato Utterson: è un amico del protagonista. Esso è molto presente nella storia, a tratti anche narratore. Jekill parla molto di lui perché era un suo amico di vecchia data e ci teneva tantissimo nonostante il suo comportamento. Questo è un personaggio piatto e statico.
il signor Enfield: è il cugino dell’avvocato. Grazie a lui iniziarono le indagini su Jekill, raccontando a Uttrson l’espisodio che Hyde calpestò una bambina. Esso aiutò molto suo cugino in tutta la vicenda.
Poole: il maggiordomo di Jekill da vent’anni. Utterson grazie a lui scoprì che si era rinchiuso nello studio e che da esso provenivano strane voci e lo aiutò a trovarlo alla fine.

Giudizio personale

Questo libro a me è piaciuto perché, con la sua suspanse, è coinvolgente e molto bello. Per me il messaggio che l’autore ha voluto tramandare è che, anche se a volte c’è qualcosa che non ci piace o che non piace alle altre persone, tendiamo a mettere una maschera ed avere due personalità, dove una delle quali non è sincera. Ma tutto ciò non ha senso perché bisogna piacersi e accettarsi così per come si è fregarsene dell’opinione altrui.
Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email