Ominide 78 punti

L'isola di Arturo - Elsa Morante

Dati biografici:
autore : Elsa Morante
Titolo originale : Isola di Arturo
editore e data di pubblicazione : 1957 a Torino, Enaudi
numero di pagine : 379
genere letterario: romanzo

Riassunto primo capitolo:

Il primo capitolo parla di Arturo che nei primi anni della sua vita ha vissuto nell' isola di Procida con la compagnia di Silvestro ,la sua balia e di Immacolatella ,compagna fedele delle sue avventure sull'isola. Il protagonista descrive l'isola ,le origini del suo nome,l'adorazione per il padre e il mistero che avvolge quelle partenze misteriose .Spiega inoltre la maledizione della ''casa dei Guaglioni'' e parla di Romeo proprietario della casa in cui vive .
Riassunto secondo capitolo:
Nel secondo capitolo entra in scena un nuovo personaggio , Nunziata . L'arrivo della sposa non entusiasma Arturo anzi suscita in lui invidia e gelosia . Al suo arrivo le porta la valigia e tra i due inizia ad esserci una certa complicità soprattutto quando la giovane sposa chiede al protagonista se gli piace leggere e cosa avrebbe voluto fare da grande. Alla sera nasce una nuova tradizione e quindi cenano tutti insieme e si ritirano nelle loro stanze .

Riassunto terzo capitolo:
Nel terzo capitolo il sentimento provato da Arturo per la matrigna cambia . Trova una donna poco curata e poco delicata . Arturo si vergogna di aver dato confidenza a una donna così e
per questo motivo cerca di stare fuori casa fino all' ora di cena e non le rivolge la parola . Nonostante lei cerchi di accattivarsi la sua simpatia lui la respinge in ogni modo e lei sottomessa smette di provare . Successivamente il padre parte e i due rimangono soli ma il comportamento di Arturo non cambia, la tratta male e lei cerca in tutti modi di accudirlo e di dargli attenzioni .

Riassunto quarto capitolo:
Nunziata intanto aspetta un bambino e una sera , Arturo , allarmato dalle urla della giovane è costretto a chiamare aiuto e successivamente viene alla luce suo fratello Carmine -Arturo. La madre di Nunziata intanto è venuta a sapere che Wilhem la tratta male ed è andata a farle visita per riportarla a Napoli ma la giovane non ne vuole sapere.
Nel frattempo Arturo ha iniziato a notare la bellezza nascosta di Nunziata e inizia a trattarla meglio e a parlarle .

Riassunto capitolo quinto :
Con lo scorrere del tempo Carmine ha bisogno delle sue attenzioni e come ogni mamma Nunziata si è ritrovata a dovergli dare molte cure trascurando Arturo . Questo ha fatto nascere nel protagonista una gelosia tale da tentare il suicidio ingerendo dei sonniferi per attirare l'attenzione della matrigna .Lei sentendosi in colpa lo accudisce per giorni. Nei giorni seguenti Arturo si accorge di essere innamorato di Nunziata e per questo la bacia. Lei rimane sconvolta e da quel momento il loro rapporto si inclina per sempre

Riassunto capitolo sesto :
Il padre torna a Procida e rimane con loro per tutto l'inverno . Arturo inizia a vedersi con Assunta, un'amica di Nunziata . Diventa il suo amante quando scopre di non essere il solo amante della donna ne rimane molto deluso . Nunziata venuta a sapere delle frequentazioni di Arturo caccia di casa Assunta .

Riassunto capitolo settimo e ottavo :
Il padre nonostante sia tornato sta sempre chiuso nella sua stanza . Una mattina però Arturo lo vede uscire ,lo segue e arrivano al penitenziario dove il padre fa visita ad un amico . Successivamente il padre si dimentica della promessa fatta al figlio per i suoi sedici anni , Arturo ne rimane fortemente deluso e decide di scappare. Ritrova il suo balio Silvestro e insieme a lui decide di lasciare isola che l'aveva tanto deluso .

I luoghi del romanzo:
Il racconto si svolge principalmente a Procida e l'isola viene raccontata dal giovane tramite le sue avventure . La descrizione dei luoghi è accurata . Questo ne è un esempio: '' Su per le colline verso la campagna , la mia isola ha straducce solitarie chiuse fra muri antichi , oltre i quali si stendono frutteti e vigneti che sembrano giardini imperiali .Ha varie spiagge dalla sabbia chiara e delicata , e altre rive più piccole , coperte di ciottoli (...) ''

Il tempo del romanzo :
Non viene precisato in che epoca siamo in tutto il racconto ma per deduzione possiamo capire che si tratta degli anni dopo la prima guerra mondiale . Tutto il libro è un'analessi e il protagonista racconta tutti gli avvenimenti in prima persona. Fabula e intreccio non corrispondono perché il protagonista a volte anticipa il futuro con delle trasgressioni . '' A proposito mi accorgo qua di una cosa : che non soltanto io non sapevo chiamarla per nome quando le parlavo ; ma anche adesso raccontando di lei ( il motivo , lo ignoro ) , non so indicarla col nome . C'è una difficoltà misteriosa che mi proibisce queste sillabe così semplici : Nunziata , Nunziatella . E dunque , dovrò seguitare anche qua a chiamarla ella , o essa , o lei , o la sposa , o la matrigna .(...)'' . In questa parte il protagonista interviene nella storia e spiega i motivi delle sue difficoltà . I primi quattordici anni di Arturo vengono raccontati ''brevemente'' e dopo vengono descritti altri quindici anni della sua vita in modo più lento e preciso .

I personaggi :
I personaggi principali del libro sono Arturo , il padre Wilhelm e Nunziatella . Arturo era un ragazzino , orfano di madre, cresciuto fino all'età di quattordici anni con l'unica figura femminile del suo cane Immacolatella . Il padre non era presente e gli faceva visita ogni tanto ma nonostante questo Arturo lo vedeva come un dio per cui aveva una venerazione totale . Cercava in ogni modo di attirare la sua attenzione ,anche rischiando la vita per salvare l'orologio, che aveva perso il padre ma quest'ultimo non lo lodava affatto .Arturo è un personaggio dinamico perché durante la storia da adolescente diventa uomo quindi avviene un cambiamento che lo porta a maturare.Arturo è anche il personaggio cruciale per la comprensione della storia . Wilhem era figlio di Antonio Gerace e di un' insegnante tedesca . Grazie alle descrizioni di Arturo possiamo capire che era ancora giovane . Era biondo con gli occhi azzurri ed era arrivato a Procida per l'eredità del nonno di Arturo e li aveva incontrato Romeo '' l'Amalfitano'' . Erano diventati amici e quando Romeo era venuto a mancare gli aveva lasciato in eredità '' la casa dei Guaglioni '' . Ci aveva vissuto per un periodo anche la madre naturale di Arturo ma era morta subito dopo il parto. Nessuna donna voleva più entrare in quella casa perché si pensava fosse stato Romeo ad ucciderla, che odiava le donne e secondo lui erano completamente inutili. Nunziatella era poco più grande di Arturo . Arturo la descrive come una ragazza mora , riccia ,con gli occhi neri e dice anche che è molto pallida . Non voleva in realtà sposarsi con Wilhem ma era stata costretta . Era molto fragile e aveva paura del suo sposo per questo non osava ribellarsi .

Chi narra la storia:
Il protagonista narra la storia in prima persona quindi il narratore è interno . La narrazione è sempre in prima persona e il narratore non cambia mai .

Il linguaggio e lo stile :
La vicenda è narrata con un ritmo incalzante nei primi capitoli mentre in quelli che seguono con un ritmo più lento . Il linguaggio dell'autore è semplice e usa a volte dei termini dialettali. L'autore ha scritto con uno stile intriso di emotività e partecipazione affettiva perché viene raccontata in prima persona dal protagonista quindi lui esprime tutto se stesso e tutti i suoi ricordi . Le descrizioni sono soggettive e realistiche .

Hai bisogno di aiuto in Recensioni libri?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email