Ominide 4865 punti

• Virgilio ripristina i valori della patria, della famiglia e della religione.
• Quando i terreni erano stati sottratti ai proprietari terrieri per essere distribuiti ai veterani, anche a Virgilio era stato sottratto il terreno, ma gli è stato poi restituito grazie all’intervento di Augusto, Pollione, Gallio e Varo.

Bucoliche = canti pastorali composti dal 42 al 39 a.C. suddivise in 10 ecloghe in cui si usa molto spesso il canto amebeo: due pastori che si confrontano (botta e risposta)
• Bucoliche più importanti: I in cui vi è il riferimento alla vicenda di Virgilio (confisca della terra); IV è dedicata ad Asinio Pollione (ciò dimostra che Virgilio aveva frequentazioni importanti, anche perché nelle sue opere vengono nominati altri personaggi politicamente importanti ed influenti del tempo). Viene esaltata la nascita di un puer, che avrebbe rappresentato e costituito un periodo di serenità e prosperità (la mitica età dell’oro). IX dialogo tra due pastori. Ripropone il motivo caratteristico della prima ecloga (confische dei territori e risentimento di coloro che l’hanno perso). Licida consola Meri da questa situazione.

• Virgilio si ispira a Teocrito per le Bucoliche.
Emulatio: imitazione e superamento dei modelli greci.

Georgiche: quando Virgilio le scrive era già entrato a far parte del circolo di Mecenate. Scritte tra il 39 e il 37 a.C. e commissionate da Mecenate. È una sorta di trattato sull’agricoltura. Tuttavia, Virgilio non si limita alla trattazione dell’argomento, ma lo arricchisce, da poeta qual è.
• Modello per le Georgiche: Esiodo, poeta greco, autore di “Opere e i giorni”.

Hai bisogno di aiuto in L'era Augustea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email