Ominide 4553 punti

Virgilio, Publio Marone - Eneide - Caratteristiche e struttura


L’Eneide


L’eneide è composta da 12 libri, la metà dell’Iliade e dell’Odissea. L’Eneide è l’opposto dell’Odissea: nell’Odissea sono narrate vicende di guerra alle quali segue il viaggio del protagonista, Ulisse; l’Eneide si apre al contrario con il viaggio di Enea e si conclude con le guerre che egli muove per conquistare il territorio romano. L’opera è scritta in esametri dattilici.
Il motivo per cui Virgilio scrive l’eneide è duplice: da una parte vi è l’ispirazione dell’autore di scrivere qualcosa che tratti di Roma, dall’altra l’esigenza di dare a Roma dei nobili natali. Roma, la città più importante del mondo, non poteva essere stata fondata da dei semplici pastori, ma era necessario che essa avesse delle origini più nobili. Così nasce il mito di Enea, il semidio che secondo la tradizione fu inviato in Lazio per fondare la Città: così Roma non sarebbe stata fondata da persone qualsiasi, i pastori, ma la sua creazione sarebbe stata decisa dagli dei.
Enea perde la sua libertà perchè ha un compito da svolgere. Se non gli fosse stato assegnato l’incarico di fondare Roma sarebbe rimasto a Cartagine e ne sarebbe diventato probabilmente il re, invece è costretto ad abbandonare la moglie Adone che per questo si suicidò e dovete adempiere al compito che gli era stato assegnato.
L’opera, scritta in 12 libri, nei primi sei richiama l’Odissea perchè Enea compie un viaggio come Ulisse, gli ultimi 6 alludono all’Iliade, infatti in esso sono raccontate le guerre che Enea combatte.
L’opera è giunta fino a noi incompleta perché Virgilio avrebbe voluto revisionarla ma la sua morte prematura glielo impedì.
Mentre componeva le bucolichee e le georgiche Virgilio pensava già alla composizione dell’Eneide. Voleva creare un’opera che celebrasse indirettamente l’imperatore Augusto. L’opera è strutturata secondo la medias res: il racconto si apre a metà delle vicende e procede con l’analessi: un flashback.

Eurialo e Niso

Il tema dell’amicizia è molto risaltato all’interno dell’opera. Era un valore fondamentale presso la società romana. Questo sentimento importantissimo era stato messo duramente alla prova nel corso delle guerre civili e Virgilio credeva che fosse necessario recuperare questo valore.

Hai bisogno di aiuto in L'era Augustea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email