Ominide 2984 punti

Il termine leggenda deriva dal latino legenda, che significa “ cose che devono essere lette”. Le leggende sono narrazioni di argomento realistico, con la presenza di elementi fantastici e meravigliosi. Furono particolarmente popolari nella Roma antica e nei primi secoli del Cristianesimo, quando conobbero un grande successo le vite dei santi, che narravano la vita di uomini virtuosi, presentati come un modello da seguire. Le leggende hanno sicuramente elementi in comune con i miti e i poemi epici. Sia le leggende sia i miti sono in genere narrazioni brevi, ma mentre il mito si colloca in una dimensione di racconto senza tempo, la leggenda fa riferimento a eventi storicamente accertati anche se trasformati in maniera fantastica. Protagonisti delle leggende sono soprattutto gli eroi, personaggi eccezionali per le loro virtù fisiche o morali. A differenza dei poemi epici, la narrazione non è in versi, ma in prosa e assume l’andamento di una narrazione fantastica, a volte quasi fiabesca. All’origine c’è spesso un personaggio storico o un fatto realmente accaduto, considerato importante per la vita di un popolo o di una società. Ciò che conta di più non è tanto il fatto stesso, quanto il suo valore di esempio e di modello. Le leggende nascono per nobilitare la storia di un popolo e le sue origini. Quando l’antica Roma divenne una grande potenza e furono create le prime scuole pubbliche, l’insegnamento della storia, accanto a quello della letteratura e della poesia, acquistò un posto di rilievo. Il ragazzo doveva apprendere le gesta degli antenati, dei grandi uomini che avevano saputo dare esempi di sacrificio e devozione alla patria.

Hai bisogno di aiuto in Arcaica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017