Robert Louis Stevenson


(1850 - 1894)

••• La vita e le opere
•• Nato a Edinburgh passa la sua infanzia quasi completamente a letto per via della sua salute cagionevole (poor health). Studia a casa con i maestri e si sente diverso. Quando è adolescente comincia a viaggiare (England, Germany, France, Italy) in cerca di un clima amichevole. Studia ingegneria (engineering) all’università, senza entusiasmo (unenthusiastically). Lentamente è riuscito a rifiutare (reject) il tipo di vita che gli altri si aspettavano da lui e diventa un eccentrically bohemian. Lascia l’ingegneria e si laurea in legge nel 1875 e decide di concentrarsi totalmente nella scrittura. Sposa l’americana Fanny Osbourne. Si spostano in Australia e Tahiti, fino a sistemarsi in Vailima (Samoa). Muore a 44 anni per una emorragia cerebrale (brain haemorrhage). Nel 1889 diventa famoso come scrittore quando pubblica Treasure Island (1883), The Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde (1886) Kidnapped (1886) e The Master of Ballantrae (1889). Nel New Arabian Nights sono contenute storie corte, che hanno una forte dose di suspense e di supernaturale come quelle di Edgar Allan Poe.

••• L’origine di The Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde
•• Stevenson prende ispirazione da un sogno: malato di tubercolosi (TB) e colpito dall’insonnia (sleeplessness) e dalla malinconia (melancholy), scrive nel suo diario che ha sognato un uomo in un laboratorio che ingoiava una droga che lo ha trasformato in un altro essere. Era l’aspetto gotico di questa storia ad averlo eccitato e ne ha prodotto una prima bozza (draft). Anche se i romanzi gotici (con storie incomprensibili) erano disprezzati (despised) dai grandi romanzieri (novelists) vittoriani, il gusto gotico comincia a rivivere tra il 1880 e il 1890. Queste opere dipingevano la doppia natura della società vittoriana del tempo, con i valori antitetici e la repressione sessuale (il sesso era un tabù). Lo stesso Stevenson sembra rintracciare in sé sin dall’infanzia la dualità (duality) della natura umana, buona e cattiva. Il Calvinismo appreso dalla famiglia della madre gli ha dato un senso dell’uomo diviso da se stesso, ma il pessimismo lo porta a combattere la religione per tutta la sua vita.

••• La trama di The Strange Case of Dr Jekyll and Mr Hyde
•• La trama è molto semplice. Il protagonista è un uomo diviso in due parti nemiche tra loro: Jekyll è rispettabile, Hyde è il genio del male. Sono sempre in contrasto per via di un effetto di una pozione segreta (secret chemistry) che eclissa una parte per farne comparire un’altra: la personalità ha solo due scelte, o è buona (Jekyll) o è cattiva (Hyde) e non può essere entrambe in contemporanea. Siccome Hyde vive una vita di crimine e di depravazione, l’unica scelta per Jekyll è ucciderlo, quindi uccidere se stesso.

••• La doppia natura dell’impostazione
•• La vicenda si svolge o a Londra o a Edinburgh. Entrambe le capitali hanno una doppia natura e riflettono l’ipocrisia della società vittoriana. Londra ha il rispettabili West End e il ghetto (slum) East End. Edinburgh ha la New Town di Georgian e Regency eleganti e la Old Town dove il crimine è un problema. Questa ambivalenza è rinforzata dal simbolismo della casa di Jekyll che ha due facciate a rappresentare gli opposti lati dello stesso uomo: una parte è usata dal Dottore, l’altra da Hyde. Molte scene del romanzo sono descritte di notte. Non c'è nessuna luce naturale, ma solo quella artificiale della casa di Jekyll e dei lampioni stradale (street lamps) da incubo (nightmarish). I più importanti eventi sono avvolti (wrapped) nell’oscurità (darkness) e nella nebbia (fog). Quando Hyde calpesta (tramples) il bambino, sono le tre di mattina. L’omicidio (murder) del Membro del Parlamento Sir Danvers Carew è avvenuto di notte. Il suicidio di Jekyll/Hyde è avvenuto di notte. La desolazione (bleakness) di questa impostazione si ritrova nei personaggi: non ci sono donne, non ci sono mogli e gli unici legami sono tra persone in ambito lavorativo. Gli uomini sono tutti scapoli e appartengono allo stesso rispettabile mondo. Uno è avvocato, due sono dottori. La storia riflette il mondo patriarcale maschile del vittorianesimo.

••• Buono e cattivo
•• Jekyll e Hyde sono gli stereotipi di persone buone e cattive. Jekyll vvd una vita virtuosa, ha una bella faccia, le mani bianche e affusolate, il suo corpo è largo e proporzionato rispetto a quello di Hyde. Hyde è puro odio e cattiveria, è pallido e piccolo, le sue mani sono nere e pelose e dà un’impressione di deformità e il buon Mr Utterson vede nei suoi tratti il “Satan’s signature”. Alcune volte Hyde appare vestito negli eleganti abiti di Jekyll, che gli stanno però molto grandi. Questo ci fa capire quanto Hyde sia più piccolo e brutto rispetto al suo alter ego. Più Hyde compie qualcosa di cattivo, più il bene di Jekyll viola la sua natura in maniera permanente.

••• Tecnica narrativa
•• Dr Jekyll and Mr Hyde ha una struttura multi-narrativa nella quale vengono presentati svariati punti di vista. Ci sono quattro narratori, Enfield, Utterson, Lanyon e Dr Jekyll, attraverso i quali l’azione è vista in maniera differente. Utterson è un detective e ha molti punti di contatto con lo Sherlock Holmes di Doyle (segue indizi e sviluppa ipotesi). Utterson ha una strana relazione con Enfield, uomo molto differente da lui. Lanyon è un amico e un collega di Jekyll ed è anche una specie di specchio per lui: la sua curiosità prevale alla fine e gli consente di essere tentato da conoscenze proibite e poi muore. Jekyll che narra e fa la confessione finale nell’ultimo capitolo.

••• Influenze e interpretazioni
•• Stevenson prende ispirazione per la descrizione di Hyde dagli studi di Darwin sulla parentela dell’uomo con il mondo animale. La piccola statura di Hyde indica che il suo corpo non è evoluto. È storpio e deformato. Lanyon lo chiama “abnormal”, ma nessuno riesce a definire in che cosa consiste la sua deformità. Hyde potrebbe essere sia il primitivo, sia il precursore dell’uomo civilizzato, perché è descritto in termini dell’immaginario grottesco animale e il simbolo dell’impulso psicologico represso. Jekyll ha infatti proiettato i suoi piaceri segreti in (onto) Hyde, che sono diventati parte anche del suo stesso essere, quindi Dr Jekyll è colpevole tanto quanto Hyde. Jekyll è un tipo di “Victorian Faust” e la sua consapevolezza è una sorta di patto con la sua parte cattiva che lo controlla alla fine. Questo romanzo potrebbe essere considerato un riflesso in arte di se stesso, come un tipo di ricerca psicologica, e la scoperta di Jekyll potrebbe simbolizzare il viaggio dell’artista nelle regioni inesplorate della psiche (psyche) umana (inconscio).

Hai bisogno di aiuto in 1800 e 1900?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email