Elo1218 di Elo1218
Ominide 1489 punti

Shakespeare – La grande tragedia: Amleto


Durante la seconda fase della produzione shakespeariana l’attenzione di William Shakespeare si concentra sulla tragedia, anche le commedie rivelano una concezione amara e pessimistica della vita umana. Questa è l’epoca dei grandi capolavori, come Amleto. Egli è rappresentato come un personaggio moderno, complesso e problematico, tormentato dalla malinconia e dal dubbio che gli impediscono di agire.
Amleto è una tragedia in cinque atti, in versi e in prosa, composta tra il 1600 e il 1601. Il dramma si apre nel castello danese di Elsinore, e inizia con l’interrogativo “Chi va là?”.
Qui poco dopo la mezzanotte apparve il fantasma del re danese, padre di Amleto, ucciso dal fratello Claudio, che ne usurpò il trono e sposò la moglie, la regina Gertrude; egli chiese al figlio di vendicarlo. Per obbedire alla volontà del padre e per accertare la verità sul delitto, Amleto si fece credere pazzo e innamorato di Ofelia, la figlia del ciambellano Polonio.
Dopo aver recitato il famoso monologo, Amleto rifiutò l’amore di Ofelia. L’arrivo di una compagnia teatrale ad Elsinore gli offrì l’occasione per verificare la veridicità delle parole dello spettro, quindi dinanzi al re Claudio venne messo in scena un testo che riproduceva le circostanze del delitto (è un caso di “teatro nel teatro”); la reazione sconvolta del re tradì la sua colpevolezza.
Un giorno, Amleto, pensando che il re stesse origliando nascosto dietro un arazzo, trafisse Polonio. Allora il re, per liberarsi del nipote, decise di mandarlo in missione in Inghilterra e di farlo uccidere lì, ma Amleto riuscì a salvarsi, fuggendo dalla nave dopo un attacco pirata. Intanto Ofelia, rifiutata da Amleto e disperata per la morte del padre, impazzì e si annegò. Il re convinse Amleto e Laerte, fratello di Ofelia in cerca di vendetta, a sfidarsi in un duello senza spargimento di sangue, però la spada di Laerte era stata avvelenata; Amleto vene ferito ma prima di morire uccise Laerte e il re Claudio. La regina morì poco dopo bevendo da una coppa avvelenata destinata ad Amleto.
Il dramma si chiuse con l’arrivo di Fortebraccio, principe di Norvegia, che rese omaggio alla salma di Amleto e divenne il nuovo sovrano della Danimarca.

Il tema centrale nella tragedia è la follia, finta o reale, di Amleto; altri temi sono: la vendetta, la decadenza, la corruzione, il rapporto inquieto con la madre e il disgusto per la sessualità.
Le due figure femminili della tragedia, la regina Gertrude e Ofelia, sono entrambe caratterizzate dalla passività con cui obbediscono ai capricci dei loro uomini.
Hai bisogno di aiuto in Fino al 1700?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email