Ominide 11270 punti

Papà Goriot di Honoré de Balzac


Il protagonista del capolavoro di Balzac Papà Goriot è un ricco commerciante ritiratosi a vita privata nella pensione della signora Vauquer.
Goriot ha due figlie avide ed egoiste, che prosciugano a poco a poco i suoi averi e lo conducono alla decadenza e alla morte: Anastasie, sposata con il conte Restaud e amante di Maxime de Trailles, e Delphine, moglie del barone Nucingen, che diverrà l’amante del giovane Eugène de Rastignac, un giovane ambizioso, di famiglia nobile ma povera, ospite anch’egli di casa Vauquer.
Tra gli altri personaggi del romanzo (che il lettore può trovare anche in altre opere di Balzac in cui si sviluppano via via le vicende di ciascuno di essi) compaiono Vautrin, falso nome dell’evaso Jacques Collin, Victorine Taillefer, l’usuraio Gobseck.
Honoré de Balzac ebbe una vita movimentata, segnata da sfortunate imprese commerciali che lo riempirono di debiti, da viaggi in vari paesi europei, da avventure amorose e da una brillante e costosa vita mondana nei salotti parigini.
Sottoponendosi a grandi sforzi, nell’arco di circa vent’anni Balzac scrisse una novantina di romanzi e racconti, che cercò di ordinare in un ampio ciclo (nelle intenzioni originali, di 137 volumi) cui diede il nome di “Commedia umana” in contrapposizione alla “divina” Commedia di Dante, scrittore realista, Balzac costruisce infatti attraverso le sue opere un minuzioso affresco della vita sociale del suo tempo.
Hai bisogno di aiuto in Letteratura Francese?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove