Tornitore di Metalli: il diplomato ben pagato

Carla Ardizzone
Di Carla Ardizzone

torinitore di metalli

Sei preciso e metodico, e possiedi mani dai poteri sovrannaturali che riescono a modellare qualsiasi cosa? Oltre a questo, ami i macchinari e il loro funzionamento? Potresti intraprendere una delle professioni più ricercate e diventare uno degli operai meglio pagati nell’industria meccanica: il tornitore di metalli. E' al settimo posto tra i diplomati "introvabili" secondo le aziende, stando ai dati dell'ultimo rapporto Excelsior-Unioncamere: in pratica le imprese ne avrebbero bisogno, ma fanno davvero fatica a trovarlo. E quando alla fine lo scovano, sono disposte a pagarlo anche bene. Ma cosa fa esattamente un tornitore di metalli, che caratteristiche deve avere chi si avvicina alla professione, e quali percorsi formativi esistono? Skuola.net lo spiega insieme a Virgin Radio nell'appuntamento settimanale con le professioni "introvabili" all'interno della trasmissione Buongiorno Dr Feelgood.

IL TORNITORE DI METALLI: COSA FA - Il tornitore può lavorare sia come dipendente che come libero professionista. Solitamente, quando sceglie il lavoro dipendente, viene assunto da piccole e medie imprese manifatturiere e meccaniche dove non è presente il massiccio ricorso all'automatizzazione. Lavora con le macchine per tornitura (tornio), sia di tipo tradizionale sia a controllo numerico, e svolge il processo di lavorazione di pezzi in metallo (o di legno, se è invece specializzato per questo tipo di tornitura). Chi fa questo mestiere ha diverse mansioni: deve preparare gli attrezzi e tutto l'occorrente necessario per le lavorazioni, effettuarne il controllo e il montaggio e infine impostare le macchine e realizzare campioni di prova. Se utilizza un tornio a controllo numerico deve applicare, collaudare, ottimizzare e modificare i programmi già disponibili sulla macchina oppure di crearne di nuovi, a seconda delle occorrenze. Una volta impostato il programma di lavorazione, la tornitura può essere svolta da altri addetti qualificati, ai quali il tornitore affiderà il lavoro pratico.

QUANTO GUADAGNA? - Secondo quanto emerge dalla diretta esperienza di professionisti sui forum specializzati in rete, un tornitore esperto può arrivare a guadagnare dai 2000 ai 2500 euro al mese come dipendente o anche di più come libero professionista con partita Iva, lavorando per più aziende.

COME DIVENTARE TORNITORE - Un buon tornitore deve avere sicuramente qualità di manualità e precisione. Per diventarlo, serve il diploma di scuola media superiore a indirizzo tecnico-professionale (quello rilasciato dall'istituto professionale per l'industria e l'artigianato, indirizzo meccanico, o dall'istituto tecnico industriale indirizzo meccanica) e/o la frequenza di un corso di formazione specifico professionalizzante, privato o regionale.

LE MANSIONI DEL TORNITORE - Secondo la banca dati Isfol, il tornitore fa parte di quel gruppo di professionisti che si definiscono Costruttori di utensili, modellatori e tracciatori meccanici. Se il tornio è il suo strumento principale, deve saper utilizzare anche altre macchine come fresatrici, trapanatrici, rettifiche. Le sue principali mansioni sono, nell'ordine:
- ricercare o scegliere le attrezzature, i materiali o i prodotti
- controllare la qualità dei prodotti
- eseguire il taglio e/o la traforatura di blocchi di metallo
- utilizzare strumenti o macchinari (sfettatrice automatica, pressa, spogliatrice, fresatrice, ecc.)
- eseguire la tornitura
- prendere le misure e/o eseguire calcoli per disegnare o progettare il modello da realizzare (stampi, utensili, ecc.)
- affilare blocchi di metallo
- eseguire operazioni di rettifica dei metalli
- profilare i metalli
- eseguire la sagomatura della mola
- saldare i pezzi in lavorazione
- caricare gli stampi
- piegare il metallo

LE SKILLS DEL TORNITORE - Questo professionista deve avere capacità manuali e grande precisione, ma non solo. Deve avere grande conoscenza e familiarità con i propri attrezzi, e riuscire a individuare volta per volta lo strumento più adatto alla sua lavorazione. In più, è considerato molto importante che sappia far fronte a problemi imprevisti, oltre che saper comunicare con i collaboratori e ascoltare con attenzione le indicazioni sul lavoro da compiere. E' di aiuto nella professione, poi, avere confidenza con i numeri e la matematica, e riuscire a memorizzare con facilità, oltre che comprendere in maniera attenta documentazioni scritte. Meglio poi che sia concreto e adattabile, accurato e metodico, e non gli manchi una punta di intraprendenza. E' importante sottolineare che, essendo a contatto con macchine come il tornio o la fresatrice, questo professionista debba conoscere e saper applicare le norme antinfortunistiche stabilite per il suo lavoro, nonché indossare quotidianamente apparati di protezione e sicurezza.

Commenti
Skuola | TV
La Skuola Tv sta per tornare

Dopo mesi di vacanza, siamo pronti per ritornare a farvi compagnia!

4 ottobre 2017 ore 16:30

Segui la diretta