Video appunto: Lingue

Le lingue




Le lingue hanno un ruolo speciale nella cultura di un popolo. Gli individui, infatti, attraverso le lingue non solo comunicano, ma elaborano e organizzano pensieri, concetti ed emozioni.
In Europa si parlano alcune decine di lingue, fra nazionali, regionali, locali, e alcune centinaia di dialetti. In questa grande varietà linguistica si possono individuare due grandi famiglie, quella delle lingue indoeuropee e quella delle lingue non indoeuropee, all’interno delle quali, poi, sono distinti altri gruppi minori.


Lingue indoeuropee: sono le più diffuse in Europa. In questa grande famiglia si possono riconoscere tre importanti gruppi: le lingue neolatine, diffuse nell’Europa sudoccidentale e in Romania; le lingue germaniche, parlate dalle popolazioni dell’Europa centrale, della Scandinavia
e delle isole britanniche; le lingue slave, utilizzate dagli abitanti delle regioni orientali; le lingue baltiche, proprie delle repubbliche baltiche (Lituania e Lettonia).

Lingue non indoeuropee: a questa famiglia linguistica appartengono le lingue ugrofinniche, originarie delle regioni degli Urali; sono il finlandese, l’estone e il lappone, diffuse nelle terre più settentrionali del continente, e l’ungherese. Inoltre in questa famiglia troviamo anche le lingue del gruppo uralo-altaico, originarie dell’Asia centrale, come il turco, testimonianza di antiche migrazioni e dominazioni di popoli di origine mongolica.

Glossario
Indoeuropeo: è un'ipotetica lingua da cui si ritiene derivino molte lingue antiche e moderne parlate in Eurasia (Europa, Iran, India).