Video appunto: San Francesco d'Assisi - Il Cantico delle Creature (o di Frate Sole)

Il cantico delle creature



Eccelso, Tu che tutto puoi, Signore fonte di ogni bene, a te spettano encomi, dignità ed ogni grazia.
Soltanto a Te si addicono, Sommo, e nessun essere umano è meritevole di pronunciare il tuo nome.
Che Tu sia lodato, mio Signore, insieme a tutto il creato, soprattutto il signor fratello Sole, che è il chiarore del giorno e tramite lui ci dai la luce.

Egli è splendido e raggiante con un'immensa luminosità: è la prova evidente della tua esistenza, Sommo.
Che Tu sia lodato, mio Signore, per sorella Luna e gli astri: hai dato loro vita in cielo piene di luce, di grande pregio e splendenti.

Che Tu sia lodato, mio Signore, per fratello Vento e per l'aria e per il tempo coperto di nuvole e per quello limpido e per qualsiasi periodo dell'anno attraverso il quale Tu fornisci cibo a tutto il creato.
Che Tu sia lodato, mio Signore, per sorella Acqua, che è molto importante, accessibile a tutti, pregiata ed incontaminata.
Che Tu sia lodato, mio Signore, per fratello Fuoco, per mezzo del quale rischiari l'oscurità: esso è splendido, gioviale, gagliardo e forte.
Che Tu sia lodato, mio Signore, per sorella Terra, nostra madre, che ci dà da mangiare e ci mantiene e produce diversi frutti con fiori di vari colori ed erba.
Che Tu sia lodato, mio Signore, per le persone che concedono il perdono per conto del Tuo amore e che tollerano malattie e sofferenze.
Invidiabili sono le persone che tollereranno ciò in pace, perché Tu, Sommo, glorificherai loro.
Che Tu sia lodato, mio Signore, per nostra sorella Morte corporale, che nessun essere umano può evitare: stiano attenti coloro che termineranno la loro vita nel peccato mortale; invidiabili sono coloro che la Morte troveràin uno stato di grazia, poiché non subiranno la morte dell'anima.
Che sia encomiato e glorificato il mio Signore, rendetegli grazia e siate suoi umili servi.