Erectus 128 punti

Sei salito su una nave che tutti definiscono << Vascello Fantasma >>
La nave è deserta ed è notte.
Nel silenzio attraversi il ponte e lo esplori, prima di scoprire il suo orribile segreto.

Mi sentivo impaurito e curioso, il cuore mi batteva forte.
Non c'era nessuno, neanche un rumore.
Che fare?
Mi ritrovai sul ponte in cerca di qualcosa e di qualcuno ma la nave continuava a scivolare velocemente sul mare come se un invisibile timoniere la guidasse.
Misteriosamente si alzò il vento, il mare cominciò ad agitarsi e una voce stridula arrivò dal fondo della nave.
Mi inoltrai di corsa verso la stiva, era buia e tetra senza un minimo di luce, quando inciampai su qualcosa; lì rimasi per un attimo come paralizzato.
Con le mani tremanti frugai nelle tasche e trovai un acciarino con il quale accesi una torcia : ero caduto in mezzo a tanti scheletri che si muovevano!!!!
Mi alzai di scatto in piedi e balbettai con voce strozzata....
" Dov'ero capitato ?? "

Restai fermo, livido, aspettando di nuovo quella voce....ma niente.
Tentai di uscire dalla stiva : quando vidi una mappa nelle mani di uno scheletro mi avvicinai con coraggio per prenderla ma.....
Ad un tratto sentii di nuovo quella voce stridula e lacrimosa che invocava < Aiutooo !!> ; corsi sul ponte ma la nave era deserta.
In quel momento capii subito che ero salito su una nave fantasma!

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email