Ominide 50 punti

DANTE ALIGHIERI - VITA

Dante Alighieri nacque a Firenze nel 1265. Cresciuto in una piccola nobiltà di parte guelfa, studiò a Firenze e poi a Bologna, frequentò numerosi intellettuali, tra cui coloro che si dedicavano al dolce stil novo. Intorno al 1285 sposò Gemma Donati, dalla quale ebbe tre figli, sebbene avesse identificato in Beatrice Portinari la sua donna angelo. Dante partecipò alle vicende politiche della sua città, combattendo nella battaglia di Campaldino. Affermatasi a Firenze la fazione guelfa lui ebbe alcune cariche politiche di alto rilievo. All'interno della fazione guelfa si affermarono due gruppi: i guelfi bianchi, che rivendicavano la piena indipendenza del Comune dall'autorità papale, e i guelfi neri che sostenevano l'autorità di Bonifacio VII. Dante si schierò con i guelfi bianchi e nel 1301, mentre si trovava a Roma come ambasciatore, i guelfi neri ebbero il sopravvento, processandolo con l'accusa di aver tratto guadagni personali dalle sue cariche pubbliche. Poiché egli non pagò la multa, i guelfi neri gli inflissero l'esilio perpetuo. In seguito si traferì da una corte all'altra. Dante Alighieri morì a Ravenna nel 1321.

Hai bisogno di aiuto in Antologia per le medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove