Ma_fack di Ma_fack
Ominide 1415 punti

Sistemi di simulazione

Possiamo classificare i sistemi di simulazione in tre grandi categorie:
- Linguaggi general-purpose [linguaggi procedurali (Fortran, C, Pascal, Basic) e linguaggi object-oriented (C)]
- Linguaggi di simulazione (Siman, Slam, Modsim)
- Simulatori [pacchetti di simulazione (Witness, Arena, Simple ++)]

General Purpose


Necessità di porre attenzione ad ogni dettaglio (maggior controllo del modello e minore rischio di errori concettuali). I linguaggi general-purpose sono molto diffusi (a differenza dei linguaggi di simulazione) e facilmente portabili. Maggiore flessibilità (spesso infatti è necessario integrare le template predefinite dei simulatori con routine scritte con linguaggi “tradizionali” al fine di rappresentare fedelmente la logica del modello da rappresentare). Minore tempo di esecuzione. Elevati tempi di sviluppo del modello.

Linguaggi di simulazione


Il vocabolario e i costrutti del linguaggio sono progettati specificatamente per venire incontro alle esigenze della simulazione (es: i costrutti queue e seize di Siman):
- Riduzione significativa dei tempi di programmazione
- Migliore “leggibilità“ del modello
- Minore flessibilità (dipende dalla “ricchezza” del vocabolario)

Simulatori


Si tratta di pacchetti di simulazione che permettono la modellazione di un sistema (appartenente ad una specifica classe di sistemi) con sforzi di programmazione molto ridotti. Sono disponibili una serie di elementi (building blocks) già pronti (macchine, convogliatori, AGV, ecc..) per facilitare la costruzione del modello. L’utente può rapidamente selezionare e configurare i building blocks per costruire il proprio modello di simulazione, senza alcuna necessità di programmare.

La simulazione non va vista come uno strumento di verifica finale e di consolidamento dei risultati della fase di progettazione ma deve essere uno strumento da utilizzare parallelamente al processo di progettazione Nella costruzione di un modello occorre adottare una logica di tipo modulare ed incrementale e non pensare di fare tutto in una volta. Il modello di simulazione non è uno strumento da utilizzare una tantum per supportare il progettista di impianti. Esso assume un ruolo importante anche nelle attività di programmazione operativa della produzione e, più in generale, di gestione di un sistema produttivo.

Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove