Ominide 1959 punti

Programmazione con Arduino: void loop e void setup


Quando si apre il software di programmazione Arduino e si clicca su New Sketch visualizzeremo due "spazi vuoti" con la seguente configurazione:

void setup(){
}
void loop(){
}
Il termine void indica delle procedure che non devono restituire nulla e che servono solo a introdurre delle funzioni. Le void "fondamentali" nella scrittura di uno sketch, anche il più semplice sono due: void setup e void loop.
Come puoi vedere qui sopra, le void si aprono e si chiudono mediante le parentesi graffe. Tra le parentesi graffe (e non nelle tonde!) sarà necessario scrivere il codice con i comandi da fare eseguire alla scheda. Come facciamo a capire che cosa sarà necessario scrivere nel void setup e che cosa scriveremo nel void loop?

Il void setup

Nel void setup diamo alla scheda tutte le informazioni necessarie prima dell'esecuzione di un programma, per esempio impostiamo alcune porte della scheda come INPUT oppure OUTPUT. Una particolarità del void setup è che può contenere anche dei comandi da fare eseguire la scheda, ma vengono ripetuti solo una volta appena la scheda viene collegata ad una fonte di energia.

Il void loop

Nel void loop forniamo alla scheda tutte le informazioni relative all'esecuzione del programma, e tutti i comandi ad esso relativi. La particolarità del void loop è che i comandi vengono ripetuti sempre in ordine, e quando il codice termina, il void loop riparte da capo.
Il void loop esegue i comandi forniti dal programmatore finché la scheda non è collegata ad una fonte di energia.
Hai bisogno di aiuto in Informatica?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email