Ominide 2892 punti

Alcuni verbi che reggono l'accusativo


Verbi transitivi in latino, ma instransitivi in italiano:
iuvo (giovo a); fugio (fuggo a); deficio (manco a); despero (dispero di ); ulciscor (mi vendico di); delecto(piaccio a); abdico(abdico a).

Verbi intransitivi in latino, ma costruiti con l'accusativo di relazione:
verbi che indicano sentimenti dell'animo: doleo (mi dolgo per); maereo (mi affliggo per); fleo (piango); queror (mi lamento per); orreo (ho orrore di).
Verbi che indicano sensazioni o percezioni in senso reale o metaforico: oleo (ho odore di); sapio (ho sapore di); sitio (ho sete di).

Verbi costruiti con l'accusativo dell'oggetto interno:
vivere vitam (vivere una vita); pugnare pugnam (combattere una battaglia); somniare somnium (fare un sogno)

Verbi di movimento composti con preposizioni che reggono l'accusativo:
circumeo (giro intorno a); transeo (supero); traicio (faccio passare al di là di); ingredior (entro in).

Verbi impersonali con l'accusativo

Alcuni verbi latini sono usati soltanto alla terza persona singolare e, perciò, sono detti impersonali. Essi sono:
Miseret: avere compassione
Paenitet: pentirsi
Piget: provare rincrescimento
Pudet: vergognarsi
Taedet: annoiarsi
Questi verbi hanno la seguente costruzione:
La persona che prova sentimento è in accusativo
La cosa che determina sentimento:
è espressa in genitivo se si tratta di un sostantivo;
è espressa in nominativo se si tratta di un pronome neutro;
è espressa con l'infinito semplice, con l'infinito con l'accusativo o con una subordinata dichiarativa con quod e l'indicativo congiuntivo se si tratta di un a frase.
Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email