Ominide 4554 punti

Verbi deponenti - Costruzione ed esempi


I verbi deponenti, in latino, sono verbi peculiari. Essi, infatti, sono coniugati al passivo ma si traducono nella forma attiva:

Esempio


Comitamur = presente indicativo, prima persona plurale; letteralmente dovrebbe essere tradotto «noi siamo accompagnati» ma, trattandosi di un verbo deponente, esso è reso alla forma attiva: noi accompagniamo.

Minati sint = perfetto congiuntivo, terza persona plurale; che essi abbiano minacciato

populemini = congiuntivo presente, seconda persona plurale; che voi saccheggiate

admirantibus = participio presente, dativo o ablativo plurale; a coloro che ammirano

moratos esse = infinito perfetto; avere fermato

minantor = imperativo futuro, terza persona plurale; minacciano

Comitari = infinito presente; accompagnare

populatur = presente indicativo, terza persona singolare; egli saccheggia

comorarentur = congiuntivo imperfetto, terza persona plurale; che essi insistessero

populabuntur = futuro semplice, terza persona plurale; essi saccheggeranno

comitae eramus = piuccheperfetto indicativo, prima persona plurale; noi avevamo accompagnato

hortatus eris = futuro anteriore, seconda persona singolare; tu avrai esortato

admirata eras = piuccheperfetto indicativo, seconda persona singolare; tu avevi ammirato

Traduzione dall’italiano al latino

Voi minacciate = presente indicativo, seconda persona plurale; minamini

Minacciate voi = imperativo presente, seconda persona plurale; minamini

Avere esortato = infinito perfetto; hortatus esse

da ammirarsi = gerundivo; Admirandus-a-um

Di devastare = gerundio, genitivo; devastandi

accompagnammo = perfetto indicativo, prima persona plurale; comitatos sumus

tenterà = futuro semplice, terza persona singolare; experiabitur

avranno minacciato = futuro anteriore, terza persona plurale; minati erunt

che devastano = participio presente; populantes

devastino = congiuntivo presente, terza persona plurale; populentur.

Traduzione dal latino all’italiano

pollicebamur = imperfetto indicativo, prima persona plurale; noi promettevamo

tuetur = presente indicativo, terza persona singolare; egli osserva

mereantur = congiuntivo presente, terza persona plurale; che essi guadagnino

reris = presente indicativo, seconda persona singolare; voi credete

fateberis = futuro semplice, seconda persona singolare; tu confesserai

confessus sit = congiuntivo perfetto, terza persona singolare; che egli abbia confessato

meriti sumus = perfetto indicativo, prima persona plurale; noi guadagnammo

veriti eratis = piuccheperfetto indicativo, seconda persona plurale; voi avevate rispettato

fassi erimus = futuro anteriore, prima persona plurale; noi avremo confessato

pollicendi = gerundio; di promettere

verendo = gerundio; a rispettare

tuens = participio presente, prima persona singolare; osservando

verearis = congiuntivo presente, seconda persona singolare; che tu rispetti

merituras esse = infinito futuro, femminile plurale; esse guadagneranno

confessu = supino passivo; ad essere confessato

meritum = supino attivo; guadagnare.

Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email