Sapiens Sapiens 13859 punti

Proposizione consecutiva in latino


La consecutiva indica la conseguenza di ciò che viene espresso dal verbo della principale. Es. E’ piovuto talmente tanto che il fiume ha tracimato, allagando così tutta la pianura.
1) In latino si introduce con:
• ut + congiuntivo se è affermativa
• ut non + congiuntivo se è negativa

2) Il verbo della consecutiva è
• al congiuntivo presente se dipende da una principale presente, anche se presente storico
• al congiuntivo imperfetto o perfetto se la conseguenza si riferisce al passato
In eum locum res deducta est, ut salvi esse nequeamus = La situazione è spinta a tal punto che possiamo essere essere salvi

Ita conflixerunt ut aliquamdiu in neurtram partem inclinarent acies = Essi lottarono in tal modo che a lungo gli schieramenti non cedevano da nessuna parte

3) Nella reggente, la consecutiva viene introdotta da sic, tam, ita, adeo, tantus, -a, -um, tot, tam multi, -ae, -a. In italiano abbiamo talmente, tanto, a un punto tale, così, in modo tale, ecc…..
Esempi:
La sconfitta fu così grave che nessuno si salvò = Clades (f.) tanta fuit ut nemo incolumi fuerit
La donna celebrò il funerale in modo tale che il marito non se ne accorgesse = Mulier ta duxit exequias ut ignoraret maritus

4) Può succedere che la coordinazione fra due consecutive sia negativa. In questo caso le due consecutivo sono introdotte da neque o da nec
Es. Fabio guidava l’esercito ad una moderata distanza dal nemico in modo tale da non perderlo di vista, né scontrarsi [con esso]
Fabius agmen ducebat modico ab hoste intervallo, ut neque omitteret eum neque congrederetur (Livio)

5) La consecutiva può essere introdotta anche dal pronome relativo qui, quae, quod
Non esiste nessuna fortificazione tale da accogliere/che accolga/che possa accogliere i nostri soldati spaventati = Nulla munitio est quae nostros milites perterritos recipiat (Cesare)

6) Se nella principale abbiamo un comparativo che evidenza una sproporzione, la proposizione consecutiva è introdotta da quam ut oppure da quam qui/quae/quod
Nel ribellarsi, i Campani avevano commesso una colpa troppo grave perché si potesse loro perdonare = Maiora in defectione deliquerat Campani, qum quibus ignosci posset

Hai bisogno di aiuto in Grammatica latina?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email